pacciamatura, cosa usare?

13 febbraio 2015 § Lascia un commento

Il pacciame da utilizzare come copertura del terreno
può essere costituito da materiale vegetale o minerale, a seconda anche di ciò che è più facilmente reperibile e del risultato che si vuole ottenere in quanto sono offerte differenti soluzioni in funzione anche delle esigenze estetiche.

***

The mulch to be used to cover the soil can be vegetable or mineral material, also depending on what is most readily available and on what result you want to obtain as there are different solutions in function of the aesthetic requirements too.

pacciame pietrisco

Pacciamatura vegetale 
si realizza con materiali naturali che con il passare del tempo si decompongono e vengono assorbiti dal terreno e necessitano quindi di apporto sostanza fresca per mantenere lo strato di pacciamatura sempre costante.

Corteccia e aghi di pino
La corteccia di pino è forse uno dei materiali da pacciamatura più conosciuto ed utilizzato. Ha un forte impatto visivo ed è particolarmente adatto a ricoprire zone dove sono presenti piante acidofile. Questo tipo di pacciame, come del resto gli aghi di pino, acidifica il terreno.

***

Vegetable mulching
is realized with natural materials that decompose as time goes by and are absorbed by the ground and require therefore intake of fresh substance to maintain the layer of mulch always constant.

Bark and pine needles
The pine bark is perhaps one of the most widely known material used for mulching. It has a strong visual impact and is particularly suited to cover areas where there are acidophilic plants. This type of mulch, just like pine needles, acidifies the soil.

pacciame trucioli

Cippato e trucioli di legno. 
L’utilizzo del cippato offre una soluzione ottimale ed economica per chi ha molti alberi in giardino che necessitano di potature come accade per gli alberi da frutta. Il cippato è il prodotto di scarto derivante dalla biotriturazione delle ramaglie, altrimenti destinate ad essere bruciate o peggio ancora al cassonetto. E’ un tipo di copertura adatta a terreni ricchi di minerali, in quanto la lunga decomposizione fornisce poca materia organica immediata. Disporre uno strato di almeno 20 centimetri.

Fibra di cocco e di iuta 
Materiale di origine vegetale che nel tempo fornisce decomponendosi sostanza organica come azoto o potassio. Esistono sul mercato appositi dischi realizzati in spesso strato di fibra di cocco o juta, sono disponibili in misure differenti per essere direttamente posati sulla terra delle piante in vaso. Il diametro del disco deve corrispondere al diametro interno del vaso

Sfalcio del prato 
Il materiale che proviene dallo sfalcio del tappeto erboso prima di essere utilizzato va lasciato asciugare al sole per evitare che la sovrapposizione di materia fresca possa compattarsi e putrefarsi.

***

Wood chips
The use of wood chips provides a perfect and economic solution for those who have many trees in the garden that need pruning as fruit trees. Wood chips are the waste product resulting from twigs bio-shredding, otherwise destined to be burned or even worse headed to the dumpster. It’s a type of coverage suitable for soils rich in minerals since its long decaying provides little immediate organic material. Place a layer of at least 20 centimeters.

Coir and jute
Material of vegetable origin that, while decomposing over time, provides organic substance such as nitrogen or potassium. There are on the market special discs made in thick layer of coir or jute, available in different sizes to be laid directly on the soil of the pot plants. The disc diameter must correspond to the internal diameter of the vase.

Mowing of the lawn
The material that comes from the mowing of the lawn before being used should be left to dry in the sun to prevent the overlap of fresh material from compacting and putrefying.

pacciame gusci cacao

Gusci di fave di cacao e di nocciole 
I gusci delle fave di cacao e di nocciole provengono dallo scarto della lavorazione dolciaria, risulta particolarmente indicata per terreni poveri di azoto. I gusci di cacao svolgono la funzione di pacciamatura e diffondono al contempo un gradevole aroma per un piacere visivo e olfattivo. Si posano sul terreno in uno strato di almeno 10 centimetri di altezza e la loro durata è di circa un anno.

***

Shells of cocoa beans and hazelnuts
The shells of cocoa beans and hazelnuts come from the waste of the confectionery process, it is particularly suited to soils poor in nitrogen. The shells of cocoa act as mulch and spread meanwhile a pleasant aroma for a visual and olfactory delight. To be placed on the soil in a layer at least 10 inches tall. They last for about a year.

pacciame foglie

Foglie 
Le foglie raccolte dalla pulitura autunnale del giardino sono una preziosa fonte organica da spargere sulla superficie del terreno attorno al piede delle piante. E’ la pacciamatura che più rapidamente si degrada e necessita per questo di continuo rinnovamento tramite aggiunta di materiale. Le foglie degli alberi da frutto o quelle di carpino apportano al terreno soprattutto calcio, mentre olmo, betulla, pioppo, e acero, e noce rilasciano sostanze più acide assieme a quercia, faggio e castagno. Resistenti alla degradazione per la consistenza più coriacea sono il lauroceraso la magnolia e le foglie delle conifere.

***

Leaves
The leaves collected from the autumnal cleaning of the garden are a valuable organic source to spread on the soil surface around the foot of the plants. It is the mulching that degrades more rapidly and requires therefore continuous renewal by addition of material. The leaves of the fruit trees or those of hornbeam bring to the soil especially calcium, while elm, birch, poplar, maple and walnut release more acidic substances as well as oak, beech and chestnut. Resistant to degradation for more leathery texture are the cherry laurel, magnolia and conifers’ leaves.

pacciame paglia

Paglia 
La copertura in paglia è utilizzata in agricoltura sinergica e biologica. Accertatevi che il materiale acquistato, se non autoprodotto, sia di origine biologica per evitare di trasmettere pesticidi al terreno su cui andrà posato. Offre un buon compromesso tra praticità ed estetica.

Pacciamatura con minerali

La pacciamatura realizzata con minerali risulta particolarmente vantaggiosa nei climi con forte escursione termica giorno/notte, in quanto lo strato è in grado di assorbire e rilasciare il calore riequilibrando il salto termico. Inoltre la pacciamatura essendo costituita da elementi inerti, rimane pressochè immutata nel tempo. Si abbina molto bene alle graminacee.

***

Straw
The straw cover is used in biological and synergistic agriculture. Make sure that the material purchased, if not self-produced, is of biological origin to avoid transmitting pesticides to the soil on which it will be laid. It offers a good compromise between practicality and aesthetics.

Mulching with minerals
The mulch made with minerals is particularly advantageous in climates with high temperature range day / night, since the layer is able to absorb and release heat balancing the thermal head. Moreover the mulch being constituted by inert elements, remains almost unchanged over time. It goes very well with the grasses.

pacciame scaglie di ardesia

Ardesia 
La pacciamatura con scaglie di ardesia offre una composizione di grande effetto visivo per il colore scuro del materiale. Molto utilizzata per i giardini al mare.

***

Slate
Mulching with slate chips provides a composition of great visual effect for the dark color of the material. Mostly used for the seaside gardens.

pacciame ghiaia

Frammenti di roccia, ghiaia e ciotoli Disponibili in un’infinità di gradazioni di colore e di granulometria, i minerali dovrebbero essere scelti in base a quanto presente naturalmente nella zona di appartenenza del proprio giardino.

Lapillo vulcanico 
Assieme alla corteccia di pino è uno dei materiali più utilizzati soprattutto nei progetti dei verde pubblico in quanto risulta una soluzione permanente di facile manutenzione e la sua colorazione rossa permette di valorizzare la presenze vegetali.

Sassolini di vetro colorato o di marmo 
Non rappresenta certo una soluzione economica vantaggiosa ma la copertura di frammenti di vetro è molto scenografica e risulta particolarmente adatta alle piante in vaso che presentano forma geometrica come alcune succulente di grande dimensione, palme e bambù.

Pacciamatura con plastica 
Le pellicole in plastica di varia composizione rappresentano da sempre la soluzione più utilizzata per la facilità di posa e il costo contenuto dove l’estetica non è predominante come in agricoltura tradizionale e nell’orto domestico. Sono realizzate anche in versione biodegradabile.

altro materiale…

Cartone 
Grande sostenitrice dell’uso del cartone fu Emilia Hazelip, permacultrice spagnola e promotrice dell’agricoltura sinergica. Il cartone come pacciame è una soluzione economica che oltre a proteggere il terreno, agevola le operazioni di riciclo del suddetto materiale. Per mascherare i cartoni solitamente si distribuisce uno strato leggero di paglia o altra sostanza organica. Questo tipo di pacciamatura dovrebbe essere sostituita ogni anno.

Lana di pecora 
Dove è presente in abbondanza, può essere utilizzata la lana proveniente dalla tosatura della pecora o ancora quella di recupero dai vecchi materassi.

Gusci di conchiglie 
Ideali per aiuole o vasi di piante dei giardini al mare, i gusci e i frammenti di conchiglie possono essere utilizzati dopo attento lavaggio con acqua dolce affinché perdano ogni traccia di sale, elemento nocivo alla salute delle piante.

 da articolo per Casa in Fiore gennaio 2015

In generale non amo molto la pacciamatura ma ne riconosco l’utilità, nel mio bosco/giardino utilizzo prevalentemente foglie secche prodotte in abbondanza dagli alberi.

E voi che tipo pacciamatura usate?

***

Gravel mulch

Fragments of rock, gravel and pebbles are available in an infinite number of shades of color and grain, minerals should be chosen according to what occurs naturally in the region where your garden is.

Volcanic lapilli
Together with the bark of pine it is one of the most used materials in projects of public parks since it is a permanent solution easy to maintain and its red color allows to enhance the presence of plants.

Colored glass or marble pebbles
Certainly it does not represent an advantageous economic solution but the coverage with glass fragments is very scenographic and is particularly suited for potted plants with a geometric shape just like some succulents of great size, palms and bamboo.

Mulching with plastic
The plastic films of various compositions have always been the most popular solution for ease of installation and low cost where aesthetics is not predominant like in traditional agriculture and in the home garden. They are also made of biodegradable version.

other material..

Cardboard
Great supporter of the use of the cardboard was Emilia Hazelip, spanish agronomist and promoter of synergistic agriculture. The cardboard as mulch is an inexpensive solution that in addition to protecting the soil, makes it easier to recycle this material. To mask the cardboard it’s usually useful to spreads a thin layer of straw or other organic material. This type of mulch cover should be replaced every year.

Sheep wool
Where present in abundance, the wool from the shearing of the sheep or even from old mattresses may be used.

Shells
Ideal for flower beds or for pots of plants in seaside gardens, the shells and fragments of shells can be used after careful washing them with fresh water in order to get rid of all traces of salt, harmful element to plant health.

from the article to Casa in Fiore in January 2015

In general I do not much love mulching but I do recognize its usefulness, in my wood/garden I mainly use dry leaves produced in abundance from the trees.

And what kind of mulching do you use?

DIY: vestito nuovo per un vaso

14 gennaio 2015 § 3 commenti

Fatevi aiutare dai bimbi di casa
per creare una facile ed originale decorazione per rinnovare i più classici vasi di terracotta. Può essere un volo di farfalle che si posa sulla superficie del vaso, delle stelle oppure un cuore o tutto quello che la vostra fantasia può suggerire.

***

Get help from your home’s children to create an easy and original decoration to renew the more traditional clay pots. They might be flying butterflies that sit on the surface of the vase, stars, or hearts or whatever your imagination suggests.

vaso con farfalle

occorrente:

– vaso di terracotta
– pasta sintetica per modellare color terracotta
– colla a caldo
– formina
– stecchino in legno da spiedino

***

What you need:

– clay pot
– terracotta color modeling clay
– hot glue
– shaper
– wooden toothpick

farfalla

Stendete uniformemente la pasta modellabile colore della terracotta con un mattarello. Ritagliate le figure con la formina preferita. Attendete che la pasta sia bene asciutta ed eventualmente se nell’essiccatura notate qualche imperfezione applicatene ancora un po’ diluita con acqua fino a rendere la superficie omogenea e ben levigata. Con l’aiuto di una pistola per colla a caldo, applicate le figure sulla superficie del vaso.

***

Spread evenly the terracotta colored modeling clay with a rolling pin. Cut out your favorite shapes. Wait until the clay is perfectly dry and in case, when dry, you notice any imperfection apply some more clay diluted with water to make the surface smooth and well polished. With the help of an hot glue gun apply the figures on the surface of the pot.

stecchino su farfalla

colla a caldo Con la stessa formina potete ritagliare due figure da sovrapporre su uno stecchino di legno da spiedino per creare un decoro aggiuntivo o un’etichetta in coordinato.

***

With the same shaped cutter you may cut out two figures to be overlapped on a toothpick to add a decoration or a coordinated label.

 

Vasi di muschio

21 novembre 2014 § 2 commenti

I muschi sono piante primitive
presenti sulla terra da migliaia di anni, prediligono gli ambienti umidi e ombrosi, il bosco è il luogo ideale dove vivono e si riproducono. Formano morbidi tappeti verdi che coprono il terreno proteggendolo dai dilavamenti nei periodi di piogge copiose o rivestono rocce, sassi o tronchi di alberi offrendo un naturale spettacolo di grande fascino estetico.

vasi di muschio

Riprodurre il loro ambiente di crescita è molto facile e può essere utile per creare semplici ed efficaci composizioni in vaso. Raccolto il muschio disponetelo su buon terriccio misto a sabbia modellandone la superficie in forma convessa. Per mantenerlo bello e rigoglioso occorre riporre i vasi in una zona umida del terrazzo e del giardino dove possa ricevere  luce diretta la mattina per qualche ora e ombra per il resto della giornata.

vasi muschio con candela

La raccolta del muschio è regolata da limiti di legge e specifiche normative regionali.

da un mio articolo su Vivere Country dicembre 2013

 

workshop Decorazioni di Natale

14 novembre 2014 § 10 commenti

Quando entro nel bosco
ogni passo mi guardo attorno per cogliere l’intera bellezza e soffermarmi sugli infiniti particolari, quando ne esco le tasche e le mani sono inevitabilmente colme di frammenti di natura, può essere un seme, come una pigna, una piccola piuma di ghiandaia o un sasso liscio e rotondo. Forse soffro di sindrome dell’accumulo a cui hanno dato il brutto nome di disposofobia e un po’ la cosa mi preoccupa ma non riesco a rientrare dal bosco senza portare a casa un souvenir.

particolari ghirlanda

Il bosco assieme al giardino sono infatti fonte inesauribile di elementi che possono essere utilizzati per creare composizioni di grande fascino. Mi piace accostare colori e texture, intrecciare e legare materiale seguendo libere interpretazioni e lasciandomi ispirare dalla natura.

ghirlande di natale copia 3

Sto raccogliendo ramaglie, pigne, foglie e bacche perchè il 7 dicembre sono ospite di Silvia, vi aspettiamo a Bologna a CaVermiglia, una location di grande atmosfera, luogo magico e perfetto per un corso dove imparare come fare più bello il Natale intrecciando ghirlande e preparando segnaposti o altre decorazioni.

Venite a giocare con me?

per info e prenotazioni:
simonettachiarugi@gmail.com

antichi attrezzi da giardino

29 ottobre 2014 § 7 commenti

Le operazioni di giardinaggio
sono rese più facili dall’utilizzo degli strumenti idonei e risultano forse anche più piacevoli se questi sono di ottima fattura o provenienti da ricerche su mercatini dell’antiquariato. Il mercato del collezionismo ha messo gli occhi anche sugli antichi attrezzi da giardino, i pezzi sono sempre più difficili da reperire e ciò ha determinato la crescita del loro valore.

antichi attrezzi da giardino

In passato gli attrezzi da giardinaggio venivano realizzati in metallo forgiato a mano secondo le più sapienti tecniche tradizionali e le parti in legno erano spesso in noce o altra essenza di pregio che potesse garantirne la robustezza e la durata nel tempo. Il peso della parte di metallo ne determinava anche la migliore capacità di lavoro.

trapiantatoio vintage

Attorno al 1800  si è maggiormente sviluppato, da parte della classe media, l’interesse verso il giardinaggio e il periodo coincide con l’avvio della produzione di massa degli attrezzi da giardinaggio. Furono fabbricati innumerevoli esemplari suddivisi in diverse categorie per soddisfare le varie esigenze di coltivazione. Gli attrezzi erano appositamente studiati per seguire le varie fasi dell’attività in giardino, la preparazione del suolo, la messa a dimora,  la semina, il taglio dell’erba e la potatura.

attrezzi vari

vanghe e paleattrezzi Garden & Wood

Esisteva una grande varietà nel design degli oggetti appositamente realizzati per la coltivazione di piante specifiche, tanti strumenti odierni derivano dalle fogge del passato ma purtroppo molte non sono più in produzione ed è per questo che spesso di trovano veri e propri tesori apprezzabili per la peculiarità di utilizzo.

sostegni per le piante

23 ottobre 2014 § 6 commenti

“Nell’orto medievale
il legno è materiale principe utilizzato per contenere le aiuole, costruire strutture, come recinzioni e capanni per gli attrezzi o per gli animali, manufatti e arredi.

***

In the medieval garden, wood is the main material used for holding the flowerbeds, for building structures, such as fences and sheds for tools or animals, artifacts and furniture.protezione salice

struttura salice

Importanti elementi erano i sostegni necessari per favorire la crescita di piante rampicanti e vigorose o per proteggere quelle più delicate.  Le particolari fogge e fatture, testimoniate nelle miniature dei  preziosi manuali Tacuina sanitatis  (XIV secolo), illustrano scene della vita dell’epoca e descrivono le proprietà mediche delle piante e mutano il ruolo di questo tipo di sostegno che diviene così interessante soggetto di arredo, dall’orto il passo verso il giardino ornamentale è breve!”

***

Important elements were the supports needed to favor the growth of climbing and vigorous plants or to protect the most sensitive plants. The particular shapes and workmanship, testified in the miniatures of the precious guides Tacuina sanitatis (XIV century), illustrate scenes from the life of the period and describe the medicinal properties of the plants and change the role of this type of support that becomes interesting object of furniture, the step from the vegetable garden up to the ornamental garden is short! 

sostegno piante

da un estratto di un mio articolo di Vivere Country – novembre 2013

foto realizzate presso il Giardino del Borgo Medievale del Valentino a Torino. Altre immagini del giardino le potete vedere qui e qui

***

from an extract of an article I wrote for Country Living – November 2013
photos taken at the Garden of the Valentino Medieval Village in Turin. More pictures of the garden here and here

Cordoli intrecciati

16 settembre 2014 § 1 commento

“Nella realizzazione di un orto
è importante come in quella di un giardino,
definire uno stile e uno schema di progettazione, solitamente per praticità di ripartizione degli spazi e di coltivazione, le aiuole destinate agli ortaggi e alle verdure assumono forme quadrangolari.

cordolo giardino Medievale

Lo spazio diviso geometricamente prende spunto dal modello costruttivo del giardino medievale degli orti monastici o nobiliari che riflettevano messaggi spirituali e significati simbolici improntati alla vita cristiana. Erano contraddistinti dalla presenza di 
aiuole rialzate di forma quadrata o rettangolare separate ortogonalmente da vialetti il cui centro era segnato da un albero, simbolo di vita, oppure dal pozzo o da una fonte simbolo di Cristo. Un ambiente raccolto, caratterizzato da ordinati riquadri di erbe aromatiche, piante alimentari, per uso erboristico o farmacologico, spesso delimitati da cordoli di rami di legno intrecciati.

cordolo nocciolo

Il presente incontra il passato, tanti orti moderni richiamano le impostazioni stilistiche di quell’epoca tanto lontana, ordinati, rigorosi ma anche allegri e molto funzionali. Le aiuole rialzate sono elemento caratterizzante, utilizzate anche nell’agricoltura sinergica, non svolgono solo una funzione estetica, il sistema delimitando il passaggio dell’uomo evita infatti il compattamento del terreno, inoltre coltivazione e raccolta degli ortaggi risultano agevolate e la schiena ringrazia.

cordolo fico

Grandi protagonisti sono i cordoli in legno che contengono le porzioni di terreno e sottolineano gli spazi. I cordoli, possono essere realizzati in pannelli separati amovibili o fissi e costruiti direttamente sull’aiuola. 

Come una tessitura, si intrecciano trama e ordito, dove la trama orizzontale è costituita da rami di essenze più flessibili e l’ordito è realizzato con paletti-tutore leggermente più spessi, di legno duro e resistente alla marcescenza. Nel caso della struttura fissa, dopo aver tracciato il perimetro dell’opera, occorre predisporre di un’etremità appuntita i paletti che andranno conficcati nel terreno a una distanza di 35/40 centimetri per creare una struttura solida sulla quale si procederà all’intreccio della trama fino all’altezza desiderata. Il passare del tempo e l’azione degli agenti atmosferici, rilasciano sulle strutture una patina che valorizza la bellezza del materiale naturale, invecchiando acquistano fascino e si integrano perfettamente con l’ambiente, dopo alcuni anni dovranno tuttavia essere ricostruite. In commercio esistono cordoli già pronti, che spesso sono combinazioni di legno e metallo e garantiscono una maggiore durata.“

estratto da un mio articolo pubblicato su Vivere Country settembre 2013

In edicola il nuovo numero di ottobre con tante novità per la casa, il giardino, il terrazzo e l’orto

Dove sono?

Stai esplorando gli archivi per la categoria arredo giardino su aboutgarden.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.113 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: