Rosa Banksiae… for Shabby Chic on Friday

20 luglio 2012 § 30 commenti

una cascata di piccole rose
e il giardino si veste di un look romantico e Shabby chic
addossate ad un muro, a copertura di un gazebo, per ornare una pergola, arrampicate su di un albero, tra le preferite le Banksiae.

In luglio la loro fioritura è solo un ricordo ma utilizzare spesso come copertura, rimane a donare ombra il denso e minuto fogliame lanceolato che ha il pregio di persistere anche in inverno soprattutto nelle zone climatiche più calde. Adatta inoltre a chi ha bambini che frequentano il giardino, è una rosa sarmentosa senza spine. Facile e poco esigente in breve tempo raggiunge considerevoli altezze.

Rosa Banksiae alba plena – Rosa odorata

Coltivate in Cina fin dal cinquecento, sono state per la prima volta segnalate dal Giardino Botanico Calcutta, stazione botanica sperimentale delle colonie inglesi. Fu introdotta in Europa nel 1807. Le piante arrivate in Inghilterra sono state battezzate in onore di Lady Banks, moglie del direttore di Kew Gardens e finanziatore di numerose spedizioni in Asia botanico appassionato, più di chiunque altro contribuì all’espansione e allo sviluppo del suo Paese promuovendo esplorazioni e progresso scientifico.

tra le più conosciute e arrivate sino a noi

R. Banksiae lutea – image via internet

Banksiae lutea 
introdotta in Europa nel 1824 da John Damper Parks, produce grandi mazzi di piccoli fiori, doppi color giallo burro. Una tra le più fiorifere e resistenti al freddo. Non è profumata.

R. Banksiae alba plena

Banksiae alba plena 
la mia preferita… I fiori sono doppi, a pompon, di colore bianco puro, riuniti a corimbi. Il profumo è intenso, qualche libro lo segnala come simile a quello di violetta, la fioritura precoce e prolungata. E’ segnalata come poco resistente al freddo ma io la coltivo con successo da circa 10 anni nel mio bosco-giardino che raggiunge in inverno temperature che sostano a lungo sotto lo zero.

Banksia lutescens
Una delle prime introdotte in Europa raggiunse il giardino La Mortola di Sir Hambury per arrivare nello stesso anno a Kew Garden. Ha corolle semplici, gialle che sbocciano alla fine della primavera.

R. Banksiae normalis- image via internet

Banksiae normalis
Nata casualmente da un seme prodotto dalla varietà ‘alba plena’ nell’Orto botanico di Firenze, ha grande fiore semplice bianco con un lungo ciuffo di stami.

Banksiae purezza 
Ibrido introdotto da Quinto Mansuino, unisce la bellezza della varietà alba plana alla rifiorenza.

R. Banksiae rosea

Banksiae rosea 
Varietà recentemente riscoperta si diversifica per la copiosa fioritura di colore rosa di fiori a mazzi un po’ più grandi, da semidoppi a doppi.

Brevi note colturali:

Rose Banksiae

le rose appartenenti a questa famiglia sono estremamente vigorose e resistenti e possono raggiungere se lasciate libere di espandersi, oltre i dieci metri di altezza. Sono adatte dunque ai giardini con grandi spazi e vanno potate ogni anno, a tardo inverno o inizio primavera, per controllarne la crescita.

Occorre seguire bene la pianta nel primo anno di impianto per non farle mancare il giusto apporto idrico. In seguito avrà bisogno di qualche irrigazione supplementare nei periodi più siccitosi.

Una delle caratteristiche delle Banksiae è di avere fusti completamente privi di spine, di un bel colore marrone ruggine che si sfogliano in leggere pellicole. La rosa porta i fiori sui rami vecchi che vanno quindi lasciati maturare per avere copiose fioriture l’anno successivo.

Bibliografia

  • Le Rose d’Epoca – Orietta Sala. ed. A. Vallardi – 1993
  • Rose La grande enciclopedia illustrata – edizione in allegato a Gardenia- 2008-dall’originale The Royal Horticultural Society Enciclopedia of Roses.
  • La confraternita dei giardinieri – Andrea Wulf – Ponte alle Grazie ed. Salani – 2011

invito a visitare i post che con me partecipano a

    Shabby Chic on Friday

Casa Shabby Chic
La Gatta sul tetto
So beautiful things
Mi precious Rincon
Punto Cruz
About Garden
Giato Saló
Shabby Chic
Life
Victorian Age
Clicca sulle foto per vedere gli
altri post sull’argomento: 
” Shabby Chic on Friday”


Se vuoi partecipare
scrivi a
wonen-con-amore@live.nl
Advertisements

Tag:

§ 30 risposte a Rosa Banksiae… for Shabby Chic on Friday

  • stravagaria ha detto:

    Che bello questo post sulle rose. Io abito a Monza e d’estate le temperature sono torride d’inverno fa molto freddo. Sarebbero adatte? Finora quelle che ho comprato in vaso hanno fatto una brutta fine, le ultime avevano dei boccioli deliziosi ma non si sono nemmeno aperti. Ho persino pensato che le avessero tenute nei frigo. Peccato, ma vorrei ritentare… Buona giornata e buon week end! Viviana

    • aboutgarden ha detto:

      @Viviana
      finalmante svelato il tuo bel nome… certo in vaso non è facile allevare le rose, assolutamente non indicate le Banksiae, sarmentose dalle generose misure!!!
      Sai che proprio a Monza avete il Roseto della Villa Reale di Monza nato nel 1964 che è sede dell’Associazione italiana della rosa. Potresti provare con rose più adatte alla coltivazione in vaso, che sia almeno 30 cm di diametro, io adoro le rose antiche ineguagliabili per bellezza del fiore, portamento e profumo prova con
      ‘Stanwell Perpetual’oppure ottime anche molte Portland come Comte de Chambord e Rose de Rescht, personalmente ho in vaso anche Belle Isis e Little white pet. Perfette anche tante inglesi…
      leggi qua
      http://www.ninosanremo.com/coltivazione_in_vaso.asp

      • stravagaria ha detto:

        Il roseto di Monza è a due passi da casa mia e ci vado spessissimo, gli ho dedicato anche un post nel mese di maggio. Proverò a procurarmi le varietà di cui parli e mi documenterò leggendo il link. Immagino però che a questo punto sia meglio aspettare la prossima primavera. Grazie!

      • aboutgarden ha detto:

        @Viviana
        no, va bene anche fine estate, autunno. Anzi ancora meglio, così la tua pianta arriverà alla prossima estate bella forte! In vaso attenta al vento, mettila in posizione riparata.

  • dany ha detto:

    Hummm !

    J’aime, j’aime , j’aime !

    Bisous Simonetta et douce fin de semaine

  • marina ha detto:

    io l’ho incontrata nei luoghi più improbabili e mi ha sempre incantata per la sua levità e la generosità nella fioritura, mi piace molto sposata al vecchio libro, sarebbe bello intuirne il titolo,
    Marina

  • Cara Simonetta per me sono tutte bellissime, come le tue foto… buon fine settimana!
    A.

  • donata ha detto:

    é di una delicata bellezza… io ne ho ricevuta in dono una pianta in vaso questa primavera, sta benissimo nonostante il gran caldo e sono in dubbio se abbia bisogno di essere prima o poi rinvasata in un vaso più grande visto che ho solo un terrazzo…
    buon fine settimana Simonetta!
    donata

  • carolina ha detto:

    Simonetta, le tue foto sono straordinarie, questa camminata in mezzo a rose stupende fa gioire gli occhi ed il cuore!Carolina

  • Marener ha detto:

    grazie di queste foto, sai che credevo que questa rosa era la peonia?adesso ho capito che non è la stessa. Ti volevo ringraziare per la tua compagnia in questo tempo nella rubrica dei Venerdì, grazie per ogni saluto alsciato nel mio bloguigno, sei miolto gentile, sei una enciclopedia e spero di continuare a visitarti per imparare delle belle cose ed utile. Grazie, ti desidero una beklla vacanza assieme alla tua famiglia, ai tuoi fiori, al tuo bello giardino. tanti baci ed abbracci.

  • Barbara Viragh ha detto:

    bellissime le rose, le adioro non possono mancare nel giardino shabby chic, le tue foto sono molto belle, complimenti, baci Barbara

  • Miss Fletcher ha detto:

    Una meraviglia…sono le rose che si trovano nel roseto dei frati di Sant’Anna, piacciono molto anche a me!

  • lolle ha detto:

    Che rose meravigliose, non saprei quale scegliere fra tutte quelle presentate… sono tutte talmente belle!

  • Gianly ha detto:

    Via internet la Banksiae lutea???
    Ti sei scordata della mia? Orna la doccia del giardino!
    🙂

  • Nonna Giuly ha detto:

    Le rose sono tutte meravigliose, se poi rifiorenti e profumate lasciano senza respiro.
    Le tue sono superlative……..foto comprese
    Baciotto da
    Nonna Giuly

  • Silvia Palmero ha detto:

    Belle queste varietà, davvero romantiche, peccato non averne scelta una per ricoprire il mio arco in giardino…
    Un abbraccio.
    Silvia
    P.S.: Hai letto la mia mail?

  • arthur ha detto:

    Sono sempre stupende! Un ever green!!! Li adoro! Ciao, Arthur

  • Laura ha detto:

    ma guarda un po’ te il caso….proprio stamattina pensavo alle rose sarmentose e al fatto che mi piacerebbe tantissimo piantare un roseto bianco…. beh ..che dire…mi hai illuminata!questa qualità è bellissima!
    ma quando mi consigli di piantarlo?…in autunno?e sono rose rifiorenti?grazie ancora per i tuoi preziosi consigli botanici! buona domenica!^_^ Laura

  • viviana ha detto:

    Beh Simonetta, ma questa rosa sembra proprio fatta apposta per me e per il mio giardino! Davvero bella

    Un abbraccio

    Viviana

  • laura saleggia ha detto:

    Cara Simonetta e tu dici che il mio blog è carino ^^^????? il tuo è fantastico. e le rose sono la mia passione e follia….veramente volevo chiederti se rifacevi un corso shabby sui giardini…..dimmi di si..in attesa …grazie un abbraccio ..laura

  • Silvia ha detto:

    Grazie per avermi fatto conoscere alcune rose!
    Sono una più bella dell’altra…
    Silvia

  • Lieta ha detto:

    Ciao Simonetta,pensa che fino a poco tempo fa non sapevo che le rose avessero nomi e cognomi!!! Da quando ho conosciuto un amica che ha il roseto e il tuo blog così appassionato comincio anch’io(piano piano) a farmi un’idea di questo mondo rosato!!!
    p.s. le tue foto sono splendide!
    ciao lieta

  • Barbara Mugnai ha detto:

    Cara Simonetta,
    grazie per essere passata in Mugitaly! Mi ha fatto tanto piacere il tuo commento…
    Arrivando nel tuo giardino fiorito ho potuto scoprire quale sarà il mio prossimo acquisto: quel meraviglioso annaffiatoio di terracotta! Mi ha incantato.. sembra uscito da un libro di favole!
    Un grande abbraccio, felice di averti trovata
    Mug

  • susanna ha detto:

    e’ bellissima l’idea di pensare ai fiori in questa rubrica ..non c’e’ foto ne’ ambiente ne’ angolo dove manchi un vaso di fiori anche solo uno ma c’e’ sempre…e tu insegni molte cose oltre a mettere bellissime immagini tutte tue..complimenti a te Simonetta davvero tanti e grazie dei tuoi consigli
    susanna

  • Min vita spets ha detto:

    Thanks for your nice comment on my blog
    Nice pictures on your blog
    Hugs Karina

  • […] una corona intrecciando le flessuose liane della Clematis vitalba ed appuntarvi i fiori della Rosa Banksia alba plena. Prove di sfondo e ricerca della luce giusta. Scatto in modalità “manuale”, […]

  • Daniela Moreno ha detto:

    Ciao Simonetta !! Ho riletto con piacere questo tuo post sulle Banksiae ..dato che sono parte delle rose “protette’ e consigliate per ricreare il “giardino ispano-arabo” tipico dei “carmenes” ( case con orto e giardino tipici dell’Albayzin ) di Granada .
    Qui nell’Albayzin sai come chiamano questa rosa da piu’ di 500 anni ?
    = Rosa de Pitimini’ o Rosa de San Francisco .

    Ti abbraccio e ti aspetto a Granada ❤

    Daniela

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Rosa Banksiae… for Shabby Chic on Friday su aboutgarden.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: