Calicanto, profumo d’inverno

15 gennaio 2013 § 39 commenti

non ricordo quanto tempo
sia passato dalla prima volta che conobbi il profumo del calicanto.

ramo calicanto

Arrivò in dono qualche ramo reciso da una conoscente con la passione del giardino, imparai allora il nome di questa pianta amica dell’inverno che richiede davvero poche attenzioni e ci regala in cambio il suo soave sentore. Nel mio bosco giardino l’ho messo a dimora da circa due anni ma non posso goderne la bellezza se non a primavera, quando riapriamo la casa di campagna, oramai tardi per la fioritura!

Chimonanthus fragrans

Chimonanthus fragrans, l’ho ritrovato per caso in un giardino vicino casa qualche giorno fa dove la proprietaria ne ignorava la presenza, è stato proprio l’intenso profumo a condurmi a lui. Di per se non troppo bello, perchè disordinato con i rigidi rami che partono sparati in tante direzioni, d’estate porta lucide foglie un po’ troppo grandi per i miei gusti. Ma in inverno… è davvero incantevole! Alle nostre più miti temperature facilmente mantiene un po’ di fogliame mentre fiorisce.

Calycanthus praecox

Vita consigliava di riservargli un posto d’onore in giardino e si rammaricava del fatto che nell’Inghilterra della sua epoca non avesse successo al pari di tante altre piante. Per fruire maggiormente del suo aroma raccomandava di tagliare per tutto gennaio e febbraio alcuni rami e metterli in casa in un vaso con acqua dopo averne battuto con un martello l’estremità del taglio. Un suggerimento da estendere a quasi tutti gli arbusti boschivi. ( Del Giardino – V.Sackville West – Rizzoli – collana “L’Ornitorinco” – 1975)

Brevi note colturali:

Chimonanthus fragrans
– sin.Calycanthus praecox
– sin. Chimonanthus praecox
– sin. Calicanto Invernale

Arbusto deciduo originario della Cina che può raggiunge i tre metri d’altezza. Sui rami spogli a fine inverno si copre di fiori gialli molto profumati. E’ una pianta rustica che ben si adatta alle rigide temperature prediligendo tuttavia le posizioni soleggiate.
Dopo la fioritura, a inizio primavera,  si possono accorciare leggermente i rami per mantenere in ordine la chioma.
Si moltiplica facilmente da seme e da pollone, ma si esclude generalmente la prima tecnica in quanto la nuova pianta prima di fiorire impiegherà circa 5/6 anni. Si staccherà dunque un pollone dalla base della pianta madre durante il periodo primaverile provvedendo a metterlo direttamente a dimora in piena terra.
Concimare con fertilizzante a lenta cessione per tutto il periodo vegetativo che va da dicembre fino a ottobre.

foglia banner aboutgarden

Ringrazio Silvia che sul suo bel blog Sì lo voglio, dedica il mese di gennaio ad ABOUTGARDEN con una selezione dei post da lei più apprezzati.

Advertisements

Tag:, , ,

§ 39 risposte a Calicanto, profumo d’inverno

  • stacy ha detto:

    comme cet emballage est délicat ! très belle journée

  • Anna ha detto:

    Grazie per questo post perchè così ho potuto scoprire il nome di questa bella pianta che fiorisce nel giardino del condominio in cui abito. Ha un profumo veramente inebriante!
    Anna

  • Sara ha detto:

    La mia è la storia fallita di un tentativo d’impianto, a cui hanno messo fine gli operai del verde (i giardinieri sono un’altra stirpe!) del luogo in cui lavoro. Mi fecero fuori in una tornata 5 rose e un calicanto, sigh!

  • barbara ha detto:

    È un vero tesoro da avere in giardino: i miei genitori ne hanno una pianta enorme che profuma tutto il vicinato e a Natale in casa nostra non manca mai. Ora sono riusciti a farne crescere una più giovane che sta dando i primi fiori e che spero di poter portare sul mio terrazzo.
    Quelle nate per seme hanno tempi biblici, è vero, comunque crescono spontaneamente senza particolari difficoltà.
    Il profumo dei fiori è la caratteristica che me li fa amare di più e nel nostro giardino, oltre al calycanthus, c’è l’osmanthus, che fiorisce più volte, invece, durante la stagione calda: una vera goduria per l’olfatto!

  • betticalani ha detto:

    Il suo profumo lo conosco da sempre. Lo associo alla parola Amore.
    Mi ricorda, Pini, la mia seconda mamma. Lo teneva sul comò in camera, due gocce prima di uscire da casa.
    Lo usava da sempre, ma negli ultimi anni della sua vita, faticavamo a trovarlo. Era un piccolo flacone verde scuro. La pianta la scoprii, più tardi.
    Nel mio giardino fatica un po’ a crescere.

  • stravagaria ha detto:

    Non la conosco ma mi hai incuriosito, proverò a chiedere al Garden vicino a casa mia ma temo che non sia pianta da terrazzi.
    Ps. Non voglio abusare della tua gentilezza ma sto cercando di capire quali piante resistenti potrei mettere con buoni risultati sul mio terrazzo. Non sono, come sai, una provetta giardiniera e il freddo invernale e l’afa estiva nonché una buona dose di imperizia sono in agguato. Volevo provare con l’agrifoglio che mi dicono sia resistente ma ho tre gatte ed è tossico. Secondo te la lavanda potrebbe funzionare? Scusa, non voglio farti perdere tempo:) vivi

    • aboutgarden ha detto:

      @Viv
      lascia perdere l’agrifoglio, diventa un albero… qualunque pianta tu abbia intenzione di mettere sul tuo terrazzo (a prescindere dal fatto di scegliere la varietà giusta), chiediti quanto tempo ad essa vuoi dedicare. Ogni sera riesci a ritagliarti un po’ di tempo per dargli da bere, o magari hai già un piccolo impianto di irrigazione? La lavanda va bene ma ospitata in vasi piuttosto capienti, e poi contornala da aromatiche prova con la Santolina che forma densi cuscinetti argentei, inframezza il tutto con qualche rizoma di Iris così godrai a primavera delle sue bellissime fioriture, scegli magari una varietà rifiorente! e poi una rosa, non puoi non mettere una rosa, alcune sono adatte anche ad essere coltivate in vaso come Irene Watts… se hai bisogno io sono qui!

  • candida ha detto:

    me ne hanno appena regalato alcuni rami recisi e mio figlio che odia i deo x ambiente ha commentato che questi emanavano un profumo gradevolissimo, ed ha proprio ragione!!!!!!!!!

  • mamanO. ha detto:

    Adoro il Calicanto ed il suo profumo! Ne godo da una pianta di un mio vicino che ora incomincia a fiorire.
    Tre o quattro anni fa ho preso in un parco i semi ed ora il mio è una piantina di circa mezzo metro. Temo che dovrò attendere ancora un po’ per vederlo fiorito…
    Quello che periodicamente ci scrivi è per me un’appuntamento prezioso. Peccato tu sia lontana perché sarebbe piacevole poterci frequentare. Un abbraccio Ornella

  • AmoreDiZìa ha detto:

    Veramente interessante, grazie. Chissà che, con il tempo, seguendoti, non mi appassioni al giardinaggio.. Lo spero proprio! Paola

  • Vaty ha detto:

    Che delicatezza e che profumo che si respira qui cara Simonetta. Il tuo e’ un mondo prezioso dove i piccoli fiorellini sono simbolo della grandezza delle cose che ci circondano.
    Grazie per le tue attente spiegazioni e didascalie.

  • Cinzia ha detto:

    Che bello che parli del calicanto! Anch’io lo adoro. Purtroppo non ho spazio nel giardino e stavo pensando proprio in questi giorni di prenderne una pianta piccola da tenere in vaso. Solo per sentirne almeno un po’ il profumo.

    Saluti cari
    Cinzia

  • adriana ha detto:

    Che bello, ho scoperto il nome di questa pianta dai minuscoli fiorellini che aveva attirato la mia attenzione qualche tempo fa.
    Ne avevo messo un rametto in un vaso ed era durato parecchio.
    Ogni volta con te si scopre sempre qualcosa di nuovo, grazie…
    Ciao
    Adriana

  • Laura ha detto:

    Adoro il calicanto! Mi ricorda quand’ero bambina e in giardino ne avevamo una pianta che profumava la nostra casa d’inverno…. spero un giorno di avere anch’io un giardino con un calicanto…

  • Marina ha detto:

    Chissà perché non ho mai amato le piante invernali, ma le sto pian piano rivalutando conoscendo ed apprezzando…grazie per questa bella scheda su questa profumatissima pianta.
    Marina

  • Lieta ha detto:

    Sai cosa mi viene in mente leggendo le tue parole? Che potresti scrivere un libro…hai una leggerezza nelle descrizioni che incanta!
    Lieta

  • Nonna Giuly ha detto:

    Profumo intensissimo e piacevole….inconfondibile.
    Abbraccio veloce…vado di fretta!!!!!

  • Miss Fletcher ha detto:

    Io non ho ben presente come sia il profumo del calicanto, ma dopo questo post voglio assolutamente sentirlo, magari scopro che mi è famigliare…mi complimento anche per le foto, sono stupende!
    Un bacetto carissim!

  • Laura ha detto:

    io lo trovo incantevole… grazie a te conosco un’altra meraviglia della natura.. lo trovo incantevole…ed ora dovro’ sentirne il profumo!!
    un abbraccio
    Laura

  • adoro il calicanto,moltissimo… per svariate ragioni….
    mi ricorda che stiamo andando verso la fine dell’inverno ,è un delizioso preludio per tutti gli inebrianti profumi che ci saranno in primavera… e poi perchè la mia cara nonna ne ha diverse piante…e quindi l’associo sempre a lei…è inutile che ti dica che in questo periodo vado a trovarla molto spesso…mi regala sempre un bel po’ di rami da mettere sui vasi a casa mia!^_^
    Ciao Simonetta cara ..era da tanto che non ti scrivevo….
    ma ti seguo sempre 🙂
    Laura ❤

  • Daniela ha detto:

    Ma sai che non lo conosco? Devo correre ai ripari ma ti dirò che abitando a Milano e non avendo case in campagna la scelta dei fiori è sempre molto limitata La casa nella quale ho abitato fino a un mese fa aveva un balcone in cui la temperatura da aprile era veleno per le piante, per non parlare della mancanza di aria Nella casa dove sono ora il balcone è invece bello, grande e ben esposto, quando mi toglieranno il busto gabbia spero di godermelo
    Grazie per i tuoi bei racconti, mi piacciono moltissimo
    Un abbraccio, Daniela

  • delizieingiardino ha detto:

    Credo che starebbe magnificamente nel nostro giardino di campagna… Anche se lo frequentiamo poco durante l’inverno, mi farei bastare anche vederlo (sentirlo) in fiore un solo giorno l’anno!
    A presto,
    Alfonsina

  • Blueberry ha detto:

    Oh, the last picture is simply magical!…

  • […] pianta meravigliosa secondo me. Il profumo dei fiori è inebriante e sono delicatissimi. Un post di aboutgarden ne ha parlato di recente e mi ha fatto venir voglia di contemplare la mia pianta e di andare in […]

  • Laura ha detto:

    Salve sono Laura, ed ho un giardino molto grande,mi occupo a tempo pieno di lui. Ho sentito parlare del calicanto da una amica,il suo racconto legato all’infanzia,i fiori il profumo che in inverno rallegrano e profumano l’aria vorrei averne anche nel mio giardino. Dove trovare la pianta?

  • Alessandra ha detto:

    io non lo conosco proprio questo profumo ..sono curiosa ..appena vado a Milano seguirò il tuo consiglio e andrò all’orto botanico di Brera!! Grazie!

  • Donatella ha detto:

    Questa meravigliosa pianta,mi ricorda il mio povero papa’ che quando la pianta fioriva mi portava sempre,un mazzo dei suoi meravigliosi fiori,per me era una gioia metterli in casa ; profumava tutta lacasa.

    • aboutgarden ha detto:

      @Donatella
      quanto è evocativo il profumo di un fiore, adoro quello del calicanto… oggi stranamente altre persone mi hanno scritto rammentando il profumo della violetta e collegandolo alla loro mamma!Benvenuta su aboutgarden

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Calicanto, profumo d’inverno su aboutgarden.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: