come prendersi cura dell’elleboro, prima, durante e dopo le feste di Natale.

12 dicembre 2015 § 4 commenti

L’elleboro fiorisce in pieno inverno
quando la maggior parte delle piante è a riposo e alcune cultivar sorprendono per la capacità di sbocciare puntuali proprio nel periodo delle festività natalizie.

***

The hellebore blooms in winter when most of the plants are at rest and some cultivars surprise for their ability to bloom on time for the Christmas season.

elleboro nel bosco

Il nome comune, Rosa di Natale, deriva dalla somiglianza dei suoi grandi fiori bianchi a cinque sepali e numerosi stami alla rosa botanica, in antitesi alla candida fioritura l’epiteto latino niger indica invece la colorazione molto scura, quasi nera, delle radici utilizzate nella medicina antica per curare, si credeva, la pazzia. La pianta appartiene alla famiglia delle ranuncolacee generalmente riconosciute come tossiche ma considerate in tempi antichi magiche, come per altre specie velenose se assunte in piccola quantità inducevano stati di incoscienza.

***

Its common name, Christmas Rose, comes from the similarity of its large five sepaled white flowers with and its numerous stamens to the botanic rose. In contrast to the white flowering its Latin epithet ‘niger’ indicates the very dark, almost black, color of its roots used in ancient medicine to cure, it was believed, insanity. The plant belongs to the ranunculus family generally known to be toxic but considered magical in ancient times, as for other poisonous species if taken in small quantities it induces unconsciousness.

elleboro in vaso

La sua introduzione sul mercato italiano ha storia più recente rispetto alla tradizione nordica, commercializzato nei vivai o nei centri specializzati, ammirato sulle riviste di giardinaggio ed arredamento l’elleboro si è fatto conoscere ed amare in breve tempo dal grande pubblico. La sua presenza è molto apprezzata e decorativa, una sola pianta produce numerosi fiori che durano a lungo e il colore bianco nella maturità sfuma al rosa fino a divenire verde. Helleborus niger è una pianta perenne il cui grande e lucido fogliame emesso nel periodo estivo, sostituisce l’interesse per la fioritura per buona parte dell’anno.

***

Its entrance in the Italian market has more recent history than in the Nordic tradition, sold in vivarium or specialized centers, admired on gardening and decor magazines, hellebore became known and loved by the general public in a short time. Its presence is decorative and very appreciated, a single plant produces many long lasting flowers which white color, at maturity fades to rose up to become green. Helleborus niger is a perennial plant whose large, glossy foliage spring in summer, replaces the interest in its bloom for most of the year.

elleboro reciso

Ama la mezz’ombra e le fresche temperature del sottobosco è facilmente comprensibile che non possa trovare accogliente gli ambienti domestici ma con la promessa di trovargli il posto più idoneo in grado di soddisfare le sue esigenze di coltivazione, solo per poco tempo, possiamo tenerlo in casa. Solo per le feste di Natale mettiamolo quindi su un davanzale della finestra più luminosa annaffiando solo quando la terra è asciutta.

Meglio sarebbe piantare la Rosa di Natale in un bosco o perlomeno in una zona del giardino riparata dalla chioma di alberi o arbusti a foglia caduca e dove le sue radici possano godere della vicinanza di un ruscello o magari accontentarsi di terra più umida ma è possibile coltivarla anche in terrazzo purché gli si destini spazio in un contenitore dove le radici possano agevolmente ingrossare e dove la notte non sia disturbata da troppa luce artificiale. Al momento dell’impianto e nelle fasi di crescita vegetativa offritegli una concimazione organica a base di fosforo e potassio. Gradisce anche una buona manciata di cenere di legna che spesso abbonda in inverno!

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo con gli amici, grazie!!!

***

It loves the half-shade and the cool temperatures of the underbrush, it is therefore easily understood that it cannot find cozy the home environments but with the promise to soon provide it with a more suitable place to satisfy its growing needs, we can keep it inside for a short time, so, only for the Christmas holidays, let’s put it on the sill of our brightest window watering it only when the soil is dry.

It would be better to plant the Christmas Rose in a forest or at least in an area of ​​the garden sheltered from the foliage of trees or deciduous shrubs and where its roots can enjoy the proximity of a water stream or even settle for some wet soil but it is also possible to grow it on a balcony providing space in a container where its roots can easily swell and don’t get disturbed at night by too much artificial light. When planting it and in the phases of vegetative growth offer it an organic fertilizer at base of phosphorus and potassium. It also appreciates a good handful of wood ash that in winter often abounds!

If you enjoyed this article, please share it with friends, thanks!!!

Annunci

Tag:

§ 4 risposte a come prendersi cura dell’elleboro, prima, durante e dopo le feste di Natale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo come prendersi cura dell’elleboro, prima, durante e dopo le feste di Natale. su aboutgarden.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: