risultati giveaway rosa da sciroppo

25 agosto 2016 § 4 commenti

Ho atteso un giorno a pubblicare i risultati del giveaway, credo che possiate comprenderne il motivo dopo il tragico giorno che ha colpito nel cuore di tutti noi…

La sorte ha assegnato le tre talee, il numero segue l’ordine di pubblicazione del commento  Congratulazioni alle fortunate vincitrici. Contattatemi via email (indirizzo in profilo) per lasciare i vostri recapiti e ricevere così la talea della mia rosa con relative istruzioni per farla attecchire!

 

Schermata blog

Rose da sciroppo

29 Mag 2015 § 7 commenti

Quella da sciroppo
è stata la prima rosa ad arrivare nel mio bosco-giardino, è una centifolia ed è ancora in cerca di nome, il suo colore è intenso così come l’aroma, i suoi petali sono abbondanti e perfetti per dare gusto e colore alla prelibata preparazione culinaria, li mescolo a quelli di R’ centifolia muscosa e di un’altra centifolia di piccola taglia, anch’essa senza nome, ritrovata vicino ad un vecchio casolare abbandonato. Nello stesso periodo sbocciano anche i deliziosi fiori di R. Mme Isaac Pereire e spesso  finiscono in pentola con gli altri.

tavola rose da sciroppo

da in alto a sinistra in senso orario:
R. Mme Isaac Pereire, R.centifolia, senza nome, R. centifolia muscosa.

Non tutte le rose sono adatte ad essere trasformate in sciroppo, ma anche in confetture e liquori. Anni fa avevo acquistato una rosa commercializzata come da sciroppo, tale Rosa ‘Bruna’, nessun profumo, poco colore, insomma non certamente idonea.

rosa centifolia mia

Rosa centifolia

rosa centifolia muscosa

Rosa centifolia muscosa

Da tradizione, specialmente nelle valli dell’entroterra genovese, vengono utilizzate alcune particolari varietà di rose antiche purtroppo non rifiorenti, Si mescolano assieme per avere raccolto più abbondante i petali di Rosa gallica officinalis, già presente nei giardini dei Greci e dei Romani, a quelli di Rosa centifolia muscosa mutazione molto rustica della R. centifolia contraddistinta – su peduncolo, calice e sepali – da un tessuto muscoso profumato e leggermente appiccicoso al tatto, molto apprezzata in epoca vittoriana, è la classica rosa ‘800 infine quelli di Rosa rugosa, pianta molto resistente adatta ai giardini di montagna, anche se la corolla porta pochi petali, sono molto grandi e profumati.

Se volete conoscere qualcosa di più delle rose da sciroppo, magari acquistarne i petali o la pianta stessa, non lontano da Genova, a Busalla, il 13 e 14 Giugno si svolge la XIII edizione della Festa delle Rose.

Se invece volete acquistarle, on-line qui le potete trovare.

bon bon alla rosa

26 Mag 2015 § 6 commenti

Quest’anno le rose
sono state molto generose nella loro fioritura!

***

This year the roses have been very generous in their bloom!

bon bon alla rosa rose profumate

In particolare la mia rosa centifolia che ancora purtroppo non sono riuscita a classificare, mi regala petali in abbondanza con i quali preparo litri di sciroppo, marmellate e bon bon.

***

In particular my centifolia rose, that unfortunately I haven’t been able to classify yet, gives me plenty of petals with which I prepare liters of syrup, jellies and candies

ricetta bon bon alla rosa

Ingredienti

  • 200 gr zucchero alla rosa ( vedi ricetta simile per quello alla violetta)
  • 1 cucchiaio di sciroppo di rosa
  • 1 cucchiaio di acqua

In un pentolino posto su fuoco dolce, mescolate gli ingredienti fino a che iniziano ad amalgamarsi. fate attenzione affinché non si sciolga del tutto lo zucchero fino a divenire liquido. Aiutati da un cucchiaino versate a gocce il preparato su una carta da forno e lasciate asciugare per 24 ore. Trasferite le caramelle su una gratella ed attendere la loro completa essiccazione, ci possono volere anche alcuni giorni. Conservate in un barattolo di vetro in luogo fresco e asciutto, al riparo dalla luce.

***

Ingredients

200 gr rose sugar (see my violet sugar recipe, it’s similar)
1 tablespoon of rose syrup
1 tablespoon water

In a saucepan, placed on low heat, stir the ingredients until they begin to blend. Make sure the sugar doesn’t become liquid. With a spoon pour the mixture in drops on a waxed paper and let it dry for 24 hours. Transfer then the candies on a wire rack and wait for their complete drying, it can take several days. Store in a glass jar in a cool, dry place, away from light.

zucchero alla rosa

semplicemente te alla rosa

21 Mag 2014 § 7 commenti

il giardino è ora al massimo splendore,

***

 the garden is now at its peak, 

Rose sciroppo S.C.
le corolle delle rose si alternano fresche ogni mattina, una profusione di aromi e di colori. Spettacolo per gli occhi e felicità per il cuore, raccolgo le corolle più profumate per trasformarle in sciroppi, zuccheri e altre prelibatezze, non solo per deliziare il palato, è un modo di prolungare la vita alla mie rose, prima le ammiro in giardino e dopo gioisco del loro ricordo quando magari nell’inverno ne gusto il sapore.

***

the petals of roses alternate fresh each morning, a profusion of flavors and colors. Sight for sore eyes and happiness for hearts, I pick the most scented corollas and turn them into syrups, sugars and other delicacies, not only to delight the palate but also to extend the life to my roses, I first admire them in the garden and then I enjoy the memory of them when, maybe in the winter, I taste their flavor. 

 

te alla rosa

Ogni anno faccio essicare i petali di qualche corolla profumata per aggiungerli alle foglie di te verde.

***

Every year I dry the petals of some fragrant corollas to add them to the green tea leaves

te verde e petali rosa

Un bouquet che sprigiona tutto il profumo della rosa per una pausa te rilassante e gourmand.

Preferisco il te verde a quello nero per il suo aroma più delicato che unito alle proprietà antiossidanti ne fanno un ottima bevanda che accompagna ormai da tanti anni le mie giornate.

***

A bouquet that releases all the perfume of the rose for a relaxing and  gourmand break. I prefer green to black tea for its more delicate aroma that combined to the antioxidant properties make it an excellent beverage that has been accompanying my days for many years now.

 

 

Omaggio alla rosa e a Torino

14 giugno 2013 § 11 commenti

Omaggio alla rosa, in tutte le sue manifestazioni.
Per gli amanti di questo magnifico fiore, che adoro, doppio appuntamento a Torino.

Rose sciroppo S.C.

Venerdì 21 giugno, dalle 19, IO TU E LE ROSE

Durante la Festa della Musica che invade le strade del Quadrilatero, sarò presente presso Hafa cafè per gustare assieme alcuni piatti e suggestioni gourmand che vedono la rosa, fiore simbolo del Marocco, protagonista assoluta.  Sono felicissima di condividere la serata con una Food Blogger o meglio come lei si definisce Food Reporter, d’eccezione Sandra Salerno alias Un Tocco di Zenzero, non ha bisogno di presentazioni,  il suo blog di cucina è tra i più «cliccati» in Italia. Con Sandra ci divertiremo nel pensare e proporvi esclusive ricette a tema dove far incontrare le nostre passioni.

Rose antiche profumate e a volontà, coltivate con amore e grande competenza dall’azienda Agricola di Maurizio Feletig, arriveranno fresche da Arignano (To), per la decorazione della tavola e nei  piatti.

serata Hafa cafè

Degustazione e aperitivo su prenotazione, vi aspettiamo

Hafa Café
Via Sant’Agostino 23/c
10122 Torino
tel. 011 4367091
info@hafacafe.it

Sabato 22 giugno

All’interno dell’evento Un Giardino Speciale, terza edizione della mostra mercato di piante e prodotti naturali che il Borgo Medievale propone nel weekend, sarò presente la mattina con lezioni di acquarello botanico della durata di tre ore (ore 10,00- 13,00) per avvicinare anche il principiante a questa bellissima e antica tecnica pittorica.
Nel pomeriggio racconterò al pubblico presente, ore 16,00, storia e ricetta dello sciroppo di rosa e quali sono le varietà più idonee alla sua preparazione.

Se avete piacere vi suggerisco di vedere qui (pillola N°10) una piccola anticipazione.

Con me al Borgo Medievale, oltre ai circa 15 espositori, gli architetti di Officina 82 con l’installazione “Sistematica Pop”, suggeriranno un diverso percorso di visita al giardino attraverso gli usi popolari delle piante.

Il Borgo ospiterà anche il workshop di composizione floreale di Betti Calani, flower designer (ore 11.30-14 e 17 prenotazione consigliata).

La sera poi, ci attende un’evento davvero unico, il Flash Mob Cena in Bianco Torino! Ma questa è un’altra storia e presto vi racconterò cosa preparerò per l’occasione… qui  il mio suggerimento 2012.

sciroppo di papavero contro la tosse

11 giugno 2013 § 23 commenti

Impossibile rimanere indifferenti
dinnanzi alla bellezza di un campo di papaveri, quest’anno il rosso dei petali pare ancora più vivace, non ho resistito e finalmente mi sono ricordata di preparare in tempo uno sciroppo medicamentoso per la dispensa invernale, utile contro gli attacchi di tosse!

poppy

In Francia è chiamato coquelicot, non suona benissimo? I suoi petali sono utilizzati per gelatine e sciroppi, avevo assaggiato un’ottima gelèe casalinga servita su baguette calda e burro in un luogo d’incanto.

Papaver rhoeas

Ho provato la ricetta per ben tre volte con tempi differenti di infusione dei petali, il gusto finale è diverso dagli altri sciroppi che solitamente preparo con i fiori, rosa, violetta e sambuco. Come si dice da noi in Liguria è più “servego”, che si traduce forse in selvatico, ma se sciroppo medicamentoso deve essere…
Per coloro che sono preoccupati per il possibile utilizzo di questo fiore della famiglia delle Papaveraceae, niente paura, il papavero dei campi, Papaver rhoeas è innocuo e da non confondere col suo stretto parente Papaver somniferum. Siete ancora in tempo per preparare la vostra scorta domestica di sciroppo, quest’inverno potrà essere utile!!!

Syrup Papaver rhoeas

Ecco la ricetta:

Sciroppo di papavero per la tosse

in una grande pentola portare ad ebollizione 250 ml di acqua. A fuoco spento aggiungere 200 g di petali di papavero raccolti di prima mattina in una giornata di sole. Lasciate in infusione per 10 minuti coperto. Filtrare con un colino.
Pesare il succo e aggiungere lo zucchero pari quantità di zucchero semolato. Mescolare delicatamente e portare ad ebollizione. Fare cuocere a fuoco lento per 5 minuti e versare in una bottiglia sterilizzata in precedenza.
Si conserva per un anno in un luogo fresco e asciutto.

non poteva mancare l’etichetta…

etichette sciroppo di papavero

da scaricare qui

Attenzione
Raccogliete i papaveri nel vostro giardino o in campi non trattati e lontano da strade trafficate.

Rosae, rosarum, rosis

22 Mag 2012 § 29 commenti

l’incanto come ogni anno si rinnova…
sono sbocciate le prime rose, scampate alle incursioni degli ungulati che si nutrono dei più teneri boccioli come fossero pasticcini prelibati.


‘Odorata’, ‘Stanwell Perpetual’ e ‘Souvenir de la Malmaison’, accomunate dalla tenue tonalità rosa pastello dei petali, da una buona rifiorenza e da un inebriante profumo. Buone per la vista per l’olfatto e per il gusto.

Ho preparato delle semplici frolle glassate alla Rosa, la ricetta della pastafrolla è quella di Giuliana, la Ghiaccia reale è preparata con l’aggiunta del mio sciroppo di Rosa.

una piccola tag free con un mio acquarello che ritrae una Rosa canina.
Per voi, per contrassegnare uno sciroppo, una marmellata o come semplice ornamento di un pacchetto regalo.

“Rosae, rosarum, rosis” se son rose fioriranno…

questo fine settimana 26-27  maggio 2012,  vi aspetto nel vivaio specializzato in rose antiche e da collezione di Maurizio Feletig ad Arignano(TO) per un corso di acquarello botanico dove potrete imparare a dipingere le rose immersi nella bellezza della loro fioritura. Composizione del disegno, studio di luci ed ombre e conoscenza del colore e della tecnica di rappresentazione dell’acquarello botanico, saranno tema dei corsi che avranno durata giornaliera di circa 6 ore.

Per info e prenotazioni: tel. 349 5630513 – 011 9462377
I corsi sono aperti anche ai principianti.
E’ necessaria la prenotazione.

Aperto a tutti gli appassionati in questi due giorni di festa, il vivaio oltre ad offrire un’ampia scelta di rose antiche e da collezione, ospita per l’occasione Didier Berruyer de Il Giardino Vivace (ilgiardinovivace@tin.it) con la collezione di piante che riproduce e coltiva nel suo vivaio di Capannori (LU) erbacee perenni resistenti al caldo e alla siccità, eteree e fruscianti nei portamenti: il loro utilizzo con le rose crea delle armonie di forme e colori ineguagliabili!

rose e sciroppo…

23 Mag 2011 § 28 commenti

maggio è quasi trascorso, non potevo esimermi dal parlar di rose.

La prima rosa che è arrivata nel mio giardino è una rosa legata all’uso alimentare, una centifolia non ben identificata procurata tanti anni fa da un “simil vivaista” con banco sul mercato rionale. Allora non mi preoccupavo molto della provenienza delle piante acquistate, men che meno pensavo che ogni rosa avesse un suo nome e cognome!

Pur senza alcuna nobile classificazione o parentela, la mia centifolia (di questo sì, sono sicura!) mi regala ogni anno una copiosa fioritura che mi permette di preparare uno sciroppo di rose che in Liguria è da secoli, tradizione. Lo sciroppo di rosa mi ricorda qualcosa di buono e di antico, in estate diluito con fresca acqua frizzante è un’ottima e dissetante bevanda, in inverno con un po’ di acqua calda diventa una salutare e rilassante tisana.In questa stagione lo uso anche per dolcificare le fragole. Preparo diverse bottigliette di sciroppo che spesso sono dono gradito per parenti ed amici.

Nel genovesato esiste traccia della preparazione dello sciroppo di rosa già dal 1600.
Un tempo lo sciroppo di rose era una presenza costante nella dispensa di ogni cucina genovese, e in particolare in Valle Scrivia era molto diffusa la coltivazione delle rose da sciroppo, che erano presenti non solo nei giardini e negli orti, ma anche nei parchi delle ville padronali e nei monasteri, ed erano apprezzate per le loro proprietà officinali.

Nella Valle Scrivia, una vallata dell’entroterra, nel 2001 nasce l’Associazione delle rose con intento di recuperare le vecchie varietà per far rinascere la voglia di fare lo sciroppo. Alcune volenterose ed appassionate produttrici agricole, Maria Giulia Scolaro e Barbara Coscia, partono alla ricerca delle specie sopravvissute nelle valli dello Scrivia, il risultato sono il ritrovamento di due tipi di rosa rugosa e uno di muscosa centifolia. Contemporaneamente Vivienne Crosa, raccoglie le ricette dello sciroppo di tradizione delle varie famiglie per farne un confronto, la metodologia risulta pressoché la stessa. Con l’appoggio della Provincia, nella Valle Scrivia si è ripresa l’antica tradizione della preparazione dello sciroppo di rosa, ogni anno a giugno a Busalla si celebra una festa dedicata alla Rosa dove tutti i produttori sono riuniti per proporre assaggi e degustazioni legati ad uno dei fiori che occupa spesso uno spazio d’eccellenza nei nostri giardini.

Per chi si trova a Genova e dintorni ed avesse piacere…

Mercoledì 25 giugno ” Intorno alla rosa”

racconterò di questo magnifico fiore facendone vedere il suo uso anche per una piccola decorazione floreale.

Rose Giveaway

21 agosto 2016 § 25 commenti

Manca poco al giorno dedicato a SANTA ROSA!
Il 23 agosto, martedì prossimo coincide con il periodo in cui si preparano le talee delle rose.
Voglio farvi un regalo, anzi tre!

rosa simonetta
A 3 fortunati amici invierò altrettante TALEE della mia rosa, quella da sciroppo che chi mi segue da un po’ forse conosce, non ha un nome perchè non è stata ancora ben identificata ma è una rosa antica molto profumata con una coppa generosa e prodiga di petali.

talee di rosa simonetta

� Ecco le regole per partecipare all’estrazione e assicurarsi una talea: 

– Lasciate un commento qui sotto e se ancora non lo avete fatto iscrivetevi alla pagina �aboutgarden.( qui accanto sulla barra laterale di dx)

– Se siete presenti su Facebook iscrivetevi alla mia pagina e invitate gli amici a seguire aboutgarden per partecipare al giveaway�

 

Il Giveaway scade il 23 agosto a mezzanotte.�
Il giorno successivo verrà estratto e comunicato il vincitore. �
In bocca al lupo a tutti !!!

Ecco il video per vedere come realizzo lo sciroppo di rosa

annotazioni creative #giugno2015

2 giugno 2015 § Lascia un commento

anche giugno è arrivato tempo di vacanza e di godere, spero, il mio bosco-giardino! Fiori di campo giugno

Martedì 2 giugno

Buon Gardening! ci sta regalando tante soddisfazioni (così come riferito dalla stessa casa editrice!) mi sta portando in giro per l’Italia offrendomi la possibilità di conoscere luoghi meravigliosi e tanti amici di Fb. Oggi sono a Monopoli, in un luogo meraviglioso, il Giardino Botanico Lama degli Ulivi, sito che ospita i Vivai Capitanio, l’azienda per la quale sono stata invitata da Decio Chiarito a presentare il mio libro per la 5a edizione della mostra vivaistica IL COLORE IN GIARDINO. Questa sera alle 18,00 ci sarà un incontro realizzato in collaborazione con l’attrice Crescenza Guarnieri che leggerà alcuni brani del libro che commenteremo assieme. Non vedo l’ora di assistere alla particolare performance.

Giovedì 4 giugno

Invitata dal Garden Club di Savona sarò presente alla libreria UBIK alle ore 18,00 per la presentazione del mio Buon Gardening!

Sabato 6 giugno

Ci potremo incontrare a Ovada al Parco di Villa Schella, sono stata invitata alla mostra vivaistica Fiorissima, alle ore  presenterò Buon Gardening all’interno della Serra del bellissimo Parco Storico, poiché il numero dei partecipanti è limitato, si consiglia la prenotazione presso la biglietteria o chiamando  al numero 3461841500.

composizioni con silene

Domenica 7 giugno

Per il Chelsea Fringe, ABOUTGARDEN si trasferisce a Bergamo alle ore 16,00 nella nuova area dell’Orto Botanico dove parleremo di piante fiori, cucina e decorazioni. Un incontro aperto per chiunque voglia osservare la natura con uno sguardo curioso e conciliare estetica con la salvaguardia dell’ambiente tramite il riuso di semplici materiali.

Sabato 13 e Domenica 14 giugno

Se riesco, vorrei andare ala Festa delle Rose a Busalla, sono tanti anni che manco all’appuntamento con i migliori produttori dello sciroppo di rosa del genovesato e di tanti alti prodotti inerenti il magnifico fiore tema della manifestazione.

19,20 e 21 giugno

Da non perdere il Tour en Provence Brocante & Jardin che ho organizzato assieme a Sarah Tognetti. Per info e dettagli qui. Nelle foto Floral frog: M.A.R.I.A. via Santuario,  Mondovì (CN) Fiori: Silene vulgaris

Risultati della ricerca

Stai visualizzando i risultati della ricerca per sciroppo di rosa.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: