Tulipani e composizioni floreali

11 maggio 2017 § 4 commenti

Quando si dice un mazzo di tulipani…
non dieci, non venti…
30 tulipani bianchi!

Tulipani composizioni

Non fanno un bell’effetto? Affinché durino a lungo nelle composizioni immersi in acqua o nella spugna artificiale, eliminate le foglie basali che altrimenti tederebbero a marcire e incidete di netto con un taglio obliquo il gambo con una lama ben affilata per aumentare la superficie di assorbimento dell’acqua.

modellare tulipani

I gambi dei tulipani si incurvano facilmente lavorandoli delicatamente con il calore delle mani, così da adattarsi a ogni composizione.

Essere malleabili è una grande dote, si impara con il tempo e con gli insegnamenti della vita!

annotazioni creative #maggio2017

3 maggio 2017 § Lascia un commento

Anche quest’anno so già che non appena pronunciato il nome… maggio, svanisce!

Tanti gli appuntamenti in programma che non basterebbe una pagina, vi rimando al blog Fiori e Foglie che offre la selezione dei migliori eventi del settore.

Segnalo gli eventi ai quali parteciperò non solo come spettatrice ma anche per presentare i miei libri, realizzare workshop di decorazione e corsi di acquarello botanico.

mazzo con peonia

 

eventi

Venerdì 5 – sabato 6 e domenica 7

ORTICOLA

Milano la primavera è Orticola! Il tema della XXII edizione della mostra mercato milanese è ‘Le piante italiane per il giardino italiano’: i vivaisti presenteranno specie spontanee e naturalizzate in Italia che hanno bassi livelli di manutenzione e facili da coltivare. Non mancheranno piante curative, rarità, frutti, rose antiche e una nuova-nuova, la “Rosa Brera®” creata da Barni. Scopri il programma su orticola.org.

Quest’anno ci sarà anche CasaFacile con tante iniziative gratuite!

Leggi il programma qui sotto e iscriviti subito scrivendo a casafacile.orticola@mondadori.it (ricordati di mettere nella mail il titolo e l’orario del laboratorio o della consulenza che ti interessa, oltre al tuo nome, cognome e numero di cellulare).

Venerdì 5

  • Ore 12 – Workshop a cura della blogger CF style Simonetta Chiarugi dal tema “Creare una ghirlanda per tutte le stagioni”. Il laboratorio sarà partecipativo, durerà un’ora e potrai portare a casa il tuo manufatto. La partecipazione è gratuita, ma devi prenotare il tuo posto via mail (vedi sopra).
  • Ore 15 – Workshop a cura della blogger CF style Simonetta Chiarugi dal tema “Come moltiplicare e dividere le piante grasse”. Il laboratorio sarà partecipativo, durerà un’ora e potrai portare a casa il tuo manufatto. La partecipazione è gratuita, ma devi prenotare il tuo posto via mail (vedi sopra).

Qui IL PROGRAMMA COMPLETO DI CASAFACILE A ORTICOLA

Sabato 13 e Domenica 14

Un tè in giardino

Giardino e locali della Parrocchia San Martino di Murta

Dopo il successo dell’edizione del 2016 del “garden tea party” dedicato alla rosa e finalizzato alla raccolta fondi per la ricostruzione di un antichissimo ponte distrutto da un alluvione, ritorna l’atteso appuntamento a Murta, nell’entroterra genovese con il sogno di riuscire a realizzare “La via delle rose”.

Il programma per questa edizione vedrà protagonista un’altra regina dei nostri giardini: l’ortensia declinata in tutte le sue varietà compresa la Hydrangea Oamacha, unica pianta commestibile dalla quale si ricava un ottimo tè che naturalmente serviremo agli ospiti.
Sarà presente il vivaio “I giardini e le fronde” di Serravalle Scrivia con alcuni esemplari da collezione che Lucia Mazzarello spiegherà ai visitatori domenica 14 alle ore 17.00
Tra le graditissime presenze anche Simonetta Chiarugi che il 13 maggio a partire dalle 16.00 ci parlerà dei suoi bellissimi libri editi da Mondadori: Buon Gardening e Più orto che giardino, scritto con Camilla Zanarotti e terrà una dimostrazione di decorazione floreale.

XXII FESTA DELLE ROSE a CASTELGIULIANO

Mostra mercato di rose e piante da giardino dalle 9 di mattina al tramonto.
Il giardino di Palazzo Patrizi quest’anno è ancora più spettacolare per il verde intenso dei suoi prati e la magnificenza del suo roseto, uno dei più importanti in Italia. In questa cornice superba e nel giardino segreto del castello, sarà allestita la XXII edizione de “La Festa delle Rose”, piccola, ma raffinatissima, mostra-mercato di produttori di rose antiche, botaniche, HT introvabili, moderne. Con le rose ci saranno tutte le piante che naturalmente le accompagnano in un giardino, come Clematis, arbusti da fiore insoliti, erbacee perenni, aromatiche, ortive, graminacee e una speciale collezione di piante mediterranee endemiche, ma anche acquatiche, da ombra e da terrazzo e alberi da frutta antichi. Libri.

Sabato e domenica i 13, 14, 20, 21 maggio

MAGGIO IN FIORE 2017

Villa Della Porta Bozzolo, Casalzuigno (Varese)
Conversazioni sul verde, racconti d’amore per il giardinaggio, laboratori botanici, installazioni floreali per una primavera di delizia.

Villa della Porta Bozzolo, tipica Villa di Delizie concepita come residenza di campagna dedicata allo svago e al diletto nel pieno godimento della natura, della conversazione cortese, dell’arte e della musica, si completa nel suo vasto parco, con un giardino all’italiana caratterizzato da un significativo patrimonio di piante e fiori. Dal 2010 il parco si è arricchito di uno splendido roseto di notevole valore botanico, concepito come museo della storia della rosa, con oltre un migliaio di varietà di rose galliche e botaniche.

Villa della Porta Bozzolo è uno dei beni del FAI e nel mese di maggio celebra la fioritura del roseto con una rassegna di eventi e attività: Maggio in fiore. Il giardino dei saperi e dei profumi.
La corte d’onore, affrescata con trompe l’oeil di stampo architettonico rococò, secondo l’estetica barocca del “meraviglioso”, ospiterà tre installazioni floreali a cura di Sofia Meda – vivaista e architetto di giardini- ispirate alle fioriture di stagione, che si susseguiranno da una settimana all’altra, accogliendo il visitatore tra profumi avvolgenti e colori intensi.
La villa ospiterà inoltre una rassegna di attività dedicate all’intensa e simbiotica relazione tra uomo e natura, ricreando un’atmosfera di armoniose convivenze attraverso conversazioni sul verde, racconti d’amore per il giardinaggio, esperienze botaniche, workshop, laboratori per bambini e adulti.
A chiusura del mese, il 27 e 28 maggio la Villa ospiterà per il sesto anno consecutivo “Rose di maggio”, mostra e mercato dedicata alla “regina dei fiori”, simbolo al contempo di sensualità e purezza, di bellezza ed eleganza.

Sabato 20 maggio

15.00 alle 17.30Workshop di Acquerello Botanico a cura di Simonetta Chiarugi
Villa della Porta Bozzolo propone un originale corso di acquerello botanico  nello splendido contesto del parco della Villa. Il corso conduce alla scoperta del mondo botanico attraverso questa antica disciplina, dall’accurato disegno al dettaglio dell’acquerello ed è rivolto a persone di ogni livello di preparazione, munite di passione per il mondo naturalistico, il disegno e l’acquerello. ll costo del corso è comprensivo di utilizzo di colori, carta e pennelli. Chi già possiede una propria tavolozza e pennelli, potrà portarli e servirsene.

Domenica 21 maggio

12.00 – Presentazione del libro “’Buon Gardening” a cura di Simonetta Chiarugi
“Non sono un’esperta di piante, ma una semplice appassionata, molto curiosa e dotata di sufficiente manualità”. Genovese doc, Simonetta Chiarugi ha una storia davvero particolare: dopo aver studiato e lavorato a Milano nell’ambito della moda, lascia la carriera di stilista per dedicarsi al giardinaggio a tempo pieno. Prima crea il blog “Aboutgarden”, che in breve la fa diventare un punto di riferimento per i tanti amanti del genere green. Nel 2013 approda sui canali tematici televisivi di QVC con una rubrica in pillole dal titolo “Buon Gardening” e ora pubblica per Electa “Buon gardening”, offrendo tanti utili consigli su come coltivare, potare, innaffiare le singole piante, ma anche su come preparare tisane, sciroppi o zuccheri profumati ai fiori, e dar vita a decorazioni per la “casa per tutte le stagioni a partire da rami, fiori, petali, foglie. Il suo credo? “Non esiste il pollice verde: sono l’amore e la passione di chi si mette in ascolto, di chi guarda e ascolta i bisogni delle piante gli ingredienti necessari per fare buon giardinaggio”.

Qui il programma completo di  MAGGIO IN FIORE 2017

Lunedì 22 partito per Londra per visitare il Chelsea Flower Show e tanti giardini…

Seguitemi su Facebook e Ig stories, vi mostrerò le mie scoperte!!!

Coltivare la mimosa… pudica

26 aprile 2017 § Lascia un commento

Provate a coltivare in vaso la Mimosa pudica,

Mimosa pudica

è una pianta sensitiva che deve il suo nome alla capacità delle foglie di rispondere a stimoli tattili o alle vibrazioni chiudendosi su loro stesse. Sono proprio le foglie l’attrattiva maggiore di questa curiosa pianta, i fiori sono quasi insignificanti e di poco valore ornamentale. Originaria del Centro e Sud America, alle nostre latitudini teme il freddo e generalmente si coltiva come annuale.

tatto mimosa pudica

Seminate la mimosa a febbraio-marzo in una cassetta contenente terreno drenante perché soffre il marciume radicale, composto in parti uguali da terra da giardino, torba e sabbia. Mantenete umida la terra di coltivazione e dopo 2-3 settimane diradate e trapiantate le nuove plantule. Ponete i vasi dove possano ricevere almeno 3-4 ore di sole diretto per tutti i mesi estivi e innaffiate quando la terra del vaso è asciutta.

Se volete avvicinare i bambini al magico mondo delle piante provate con loro a coltivare la Mimosa pudica, stimolerà la loro curiosità e accenderà la passione!

Vivere Country aprile 2015

 

annotazioni creative #aprile17

3 aprile 2017 § Lascia un commento

Aprile dolce dormire…magari!!!
Per gli appassionati di giardinaggio il mese coincide con il grande risveglio delle attività in giardino e prolificano gli eventi dedicati al verde. In questo prima settimana Milano offre appuntamenti e novità per l’ormai attesissimo Fuorisalone. Ho segnato qualche evento e condivido con voi il mo promemoria con la speranza di riuscire a fare tutto quanto ho previsto.
Questo mese coincide per me con un triste anniversario, tante cose sono accadute, la primavera non si ferma ed io con lei voglio rinascere.

aprile copia

eventi

4 aprile

Seguitemi su IG Stories in questi giorni di Fuorisalone, vi mostrerò tutte le novità Ikea, dal Press Day da IKEA LET’S MAKE ROOM FOR LIFE.

5 aprile

Ti aspetto allo spazio di Casa Facile al Fuorisalone di Milano in Via Solferino14 (zona Brera) dove sarò presente nella mattinata come blogger CF Style. Qui il calendario con le info sui workshop che si alterneranno durante la settimana nello spazio di Casa Facile.

8 aprile

Se vuoi imparare a realizzare un nido e una composizione dedicata alla Pasqua,sei appassionato di Tillandsie e vuoi conoscere le tecniche per coltivarle,  ti invito sabato pomeriggio per  partecipare al mio workshop al Vivaio dei F.lli Arimondo a San Bartolomeo al Mare (IM).

Info e prenotazioni: 329 7155895

29 e 30 aprile

Seconda edizione di Sogni d’Orto, evento organizzato a Celle Ligure nel giardino disegnato da Libereso Guglielmi e situato dietro la stazione ferroviaria, due giorni dedicati al piacere della semina, dell’orto, del coltivare verdure e fiori e a tutto ciò che ruota attorno al mondo dell’agricoltura. Una trentina circa di selezionati espositori per un ampia scelta di piante da frutta e da orto, sementi, macchinari agricoli e animali da cortile. Sarà anche occasione per partecipare a laboratori, conferenze e attività pratiche e avvicinarsi all’agricoltura domestica.

Celle Ligure
ore 10,00 – 19,00 Giardino Mezzalunga.
Info: Ufficio IAT 019 990021

itinerari

17 aprile

Gita fuori porta a Pasquetta per l’appuntamento imperdibile, per grandi e piccoli nei più bei Giardini visitabili d’Italia!

Con la Caccia al Tesoro Botanico, ideata e organizzata dal network Grandi Giardini Italiani, è un’ottima occasione per far avvicinare i bambini al giardino ed alla natura, facendo loro scoprire e riconoscere in maniera giocosa – foglia per foglia – gli alberi e le piante presenti nei parchi. Mentre i più piccoli sono impegnati nella Caccia al Tesoro Botanico, per i genitori e tutti gli adulti vengono proposte visite guidate speciali alla scoperta dei giardini, con la possibilità di partecipare a degustazioni di vini o mostre d’arte in corso nei diversi Grandi Giardini Italiani.

 L’elenco dei Grandi Giardini Italiani nei quali si svolge l’edizione 2017 della Caccia al Tesoro Botanico lo trovi a questo link.

miscellanea

shopping

Fiore di loto gioielli

Da quando sono ragazza sono affascinata dai gioielli e quelli a tema botanico richiamano la mia attenzione.

Ho scoperto su instagram questi anelli con  piccoli boccioli del cuore realizzati in bronzo da Fiorediloto – gioielli. Li adoro e credo proprio che presto mi farò un regalo, è quasi tempo di compleanno!

Per le prime giornate calde in giardino mi piacerebbe anche sfoggiare un semplice t-shirt  a tema green come questa. La potete acquistare qui.

T-Shirt Instagardener

DIY: piano lavoro per rinvasi e trapianti (Potting Bench)

29 marzo 2017 § 2 commenti

Per alcune operazioni di giardinaggio
è utile lavorare sopra una piano con bordi rialzati per non disperdere la terra e altro materiale.

piano lavoro green

In commercio esistono apposite e diverse soluzioni che perlopiù sono in plastica che non possono certo competere quelle in legno che sono spesso adagiate sui bancali delle più belle conservatories inglesi e francesi. Anche se hai poca dimestichezza con la falegnameria sarà davvero semplice da realizzare!

Occorrente:

  • 1 tavola in abete 50×70 cm
  • 2 pezzi di tavola di abete 50×14 cm
  • 1 pezzo di tavola di abete 68×14 cm
  • Colla vinilica Viti da legno, passo stretto lunghe 3,5 centimetri
  • Cacciavite Sega a mano o seghetto alternativo
  • Raspa
  • Certa vetro fine è più grossolana
  • Aceto di vino bianco
  • Paglietta di ferro (per lavare le pentole)

materiale piano lavoro green

prime fasi piano lavoro green

Dal fai da te di fiducia, fatti tagliare su misura i pezzi di legno di abete scelti nello spessore di 2 centimetri.

Segna con la matita la diagonale che taglia l’angolo dei due pezzi più corti e con la sega (possibilmente con lama da ferro) elimina la parte eccedente.

incollare assi piano lavoro green

Incolla con la colla vinilica i pezzi di abete alla tavola più grande creando su tre lati dei bordi verticali. Attendi che la colla sia asciutta prima di girare sotto-sopra il lavoro e lungo il perimetro avvitare le viti in punti equidistanti. Se possiedi un piccolo trapano, per agevolare l’operazione ed evitare che il legno si spacchi, prepara prima un invito con una punta più piccola del passo della vite utilizzata.

invecchiare piano lavoro green

Con la raspa e successivamente con la carta vetro, leviga tutti i bordi. Per regalare un aspetto più vissuto al tuo piano di lavoro, con il pennello coloralo con una soluzione ottenuta lasciando per qualche ora in un po’ di aceto bianco una paglietta di ferro. A seconda di quanto tempo lascerai la paglietta nell’aceto otterrai una tinta più o meno intensa.

scritto per VERDE FACILE primavera 2017

#segretidellanonnaingiardino – N°1

24 marzo 2017 § 10 commenti

A volte le cose più semplici
si danno per scontate come la vecchia pratica di giardinaggio che insegna di aggiungere sempre sul fondo del vaso un pezzo di coccio rotto per coprire il foro d’uscita in modo che l’acqua dell’innaffiatura non defluisca troppo in fretta. Tenete da parte per l’occorrenza qualche vaso di terracotta rotto, in questo modo dispiacerà meno che sia andato in frantumi.

rompere coccio

coccio su fondo vaso

Non ricordo chi me lo insegnò, forse i contadini della di campagna sopra Moneglia che frequentavo quando ero bambina, fatto sta è la prima cosa che faccio quando preparo un vaso per accogliere una nuova pianta, in mancanza di cocci di terracotta utilizzate dei sassolini piatti.

Buon Gardening !

Inauguro con questo post una nuova rubrica dedicata ai segreti della nonna in giardino, se conservate ricordi di famiglia di pratiche di giardinaggio sarei felice di apprenderle per condividerle con tutti gli appassionati.

Violaciocca per animi romantici

18 marzo 2017 § 4 commenti

Una pianta molto in voga nel passato,
il cui nome latino è Matthiola incana, attribuito dal botanico Charles Plumier (1646-1704), in onore del medico toscano Pietro Andrea Mattioli (1501-1578) botanico al servizio del Cardinale Bernardo Cles da cui ricevette l’incarico di curargli il giardino.

violaciocca S. Chiarugi

M. incana, è capostipite di un genere sottoposto a diversi esperimenti di incroci con l’intento di ottenere fiori più grandi, stradoppi e profumati; è infatti il profumo, oltre alla grande disponibilità di colori della fioritura declinati nelle sfumature del giallo, del rosa e del viola fino al bianco che cattura l’attenzione.

Alcune specie di Matthiola sono erbacee perenni, non certamente gli ibridi presenti sul mercato in questo periodo che si fanno notare in tutto il loro splendore nelle vetrine dei fioristi nei garden center o nei banchi del mercato rionale, quindi se vi farete tentare dal loro acquisto sappiate che avranno vita breve, potrete godere della loro compagnia per qualche mese in vaso sul terrazzo e se ben coltivate potranno regalarvi la loro bella fioritura per lungo tempo.

Potete anche seminare la violaciocca direttamente a dimora verso la fine dell’inverno, non soffre le basse temperature e fiorirà dopo circa 90 giorni da fine primavera a metà estate oppure in autunno, per ottenere i primi fiori a fine inverno. Se acquistate semi provenienti dalla specie che producono fiori con corolle semplici a 4 petali tipiche della famiglia delle Brassicaceae a cui appartengono, avrete la sorpresa di vedere rinascere nuove piantine dai semi caduti sul terreno l’anno precedente!

Dove sono?

Stai esplorando gli archivi per la categoria Senza categoria su aboutgarden.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: