Le più belle varietà di narciso per la casa

18 novembre 2014 § 8 commenti

Per godere della compagnia del narciso anche in casa

Narcisi Brindal crownNarcissus ‘Bridal Crown’

occorre orientarsi sulla scelta di varietà a gambo breve, tra le più apprezzate Narcissus ‘tête-á-tête’ di cui ogni stelo porta numerosi fiori gialli, oppure Narcissus ‘Paperwhite’ sin. Narcissus papyraceus originario delle zone del bacino mediterraneo, declinato in più cultivar che si differenziano per colore di fioritura, è molto scenografico in quanto il bulbo genera da uno a tre gambi ognuno dei quali può produrre un massimo di venti piccoli fiori intensamente profumati, potete scegliere tra le più interessanti varietà come ‘Ziva’ a fiori bianchi, ‘Soleil d’Or’ a fiori gialli o la bicolore ‘Betlemme’ dai fiori bianco con centro giallo pallido.

mazzo di narcisiNarcissus ‘Bridal Crown’

Adatto anche ad essere utilizzato nelle composizioni floreali è Narcissus ‘Bridal Crown’ dalle infiorescenze bianco-crema con una macchia centrale giallo-arancio.

tratto da un mio articolo per Vivere Country gennaio 2014

variazioni sul tema

28 marzo 2011 § 8 commenti

Narcisi freschi,
nella varietà Ice follies noto per la sua precocità, la corona inizialmente gialla, diviene bianca. Molto prolifico.
Dopo aver goduto della loro bellezza in piena terra, li ho colti tagliando con una lama affilata i loro gambi, e ne ho fatto un mazzetto da portare in casa.

Gli effimeri fiori del narciso sono destinati presto ad appassire.
Sono altrettanto belli secchi quanto freschi…
Lasciamoli seccare nel loro vaso con poca acqua, conservano ugualmente fascino e parte del colore, prolunghiamo così il piacere della loro compagnia.
Intrecciamoli ad una coroncina di rami secchi di Clematis vitalba, proveniente dalle potature di pulizia di inizio inverno.

fiori, arte e colori 2

3 marzo 2011 § 7 commenti

Anticipo di primavera
come tante altre bulbose il narciso comincia a fare capolino nei nostri giardini e in forma spontanea, nelle radure dei boschi o nelle praterie montane. Nella mia regione, la Liguria, nel mese di maggio se ne può ammirare spettacolare fioritura a Pian della Cavalla in un’area protetta del Parco del Monte Antola, una delle zone più belle e suggestive dell’Appennino e dell’entroterra ligure.

Ad introdurre il mese di marzo, un dipinto di Daniela Trabucco. La varietà ritratta è Narcissus Tibet, frutto del lavoro di ricerca di un ibridatore irlandese nel periodo della seconda guerra mondiale. Precoce nella fioritura, presenta un alto stelo su cui si ergono grandissimi e candidi fiori profumati.
Daniela Trabucco vive e lavora a Genova, aboutgarden aveva inaugurato il nuovo anno con una sua raffinata rappresentazione pittorica. Ritratti e amati dall’artista sono soprattutto i fiori, prima immortalati in fotografie spesso riprese presso un magico giardino sulle alture genovesi creato da un’ amica scultrice. Tavole in legno trattato o tele di recupero sono poi il supporto delle immagini tradotte pittoricamente.

Su una base che prevede uso di pigmenti, leganti e colle naturali, Daniela crea con lievi tratti le sue opere utilizzando tecnica mista di acrilico con velature di acquerello. La tavola lignea che ospita gli splendidi Narcissus è stata trattata con un fondo di indaco naturale.
L’indaco é estratto da Indigofera tintoria. Pianta ad arbusto della famiglia delle Fabacee, può essere annuale, biennale o perenne, a seconda del clima in cui è cresciuta. Ha foglie verde chiaro pennate e fasci di fiori rosa o viola. Cresce spontanea in India, a Giava e in Cina e dalla quale si ricava, tramite particolari trattamenti, una sostanza colorante azzurra, molto solida.

Fino al 1500 in Europa si estraeva l’indaco dal guado o Isatis tinctoria. La concorrenza sul mercato con il nuovo colore proveniente dalle indie ne fece presto perdere la necessità di coltivazione.

Dove sono?

Stai esplorando le voci con il tag narcissus su aboutgarden.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: