Omaggio alla rosa e a Torino

14 giugno 2013 § 11 commenti

Omaggio alla rosa, in tutte le sue manifestazioni.
Per gli amanti di questo magnifico fiore, che adoro, doppio appuntamento a Torino.

Rose sciroppo S.C.

Venerdì 21 giugno, dalle 19, IO TU E LE ROSE

Durante la Festa della Musica che invade le strade del Quadrilatero, sarò presente presso Hafa cafè per gustare assieme alcuni piatti e suggestioni gourmand che vedono la rosa, fiore simbolo del Marocco, protagonista assoluta.  Sono felicissima di condividere la serata con una Food Blogger o meglio come lei si definisce Food Reporter, d’eccezione Sandra Salerno alias Un Tocco di Zenzero, non ha bisogno di presentazioni,  il suo blog di cucina è tra i più «cliccati» in Italia. Con Sandra ci divertiremo nel pensare e proporvi esclusive ricette a tema dove far incontrare le nostre passioni.

Rose antiche profumate e a volontà, coltivate con amore e grande competenza dall’azienda Agricola di Maurizio Feletig, arriveranno fresche da Arignano (To), per la decorazione della tavola e nei  piatti.

serata Hafa cafè

Degustazione e aperitivo su prenotazione, vi aspettiamo

Hafa Café
Via Sant’Agostino 23/c
10122 Torino
tel. 011 4367091
info@hafacafe.it

Sabato 22 giugno

All’interno dell’evento Un Giardino Speciale, terza edizione della mostra mercato di piante e prodotti naturali che il Borgo Medievale propone nel weekend, sarò presente la mattina con lezioni di acquarello botanico della durata di tre ore (ore 10,00- 13,00) per avvicinare anche il principiante a questa bellissima e antica tecnica pittorica.
Nel pomeriggio racconterò al pubblico presente, ore 16,00, storia e ricetta dello sciroppo di rosa e quali sono le varietà più idonee alla sua preparazione.

Se avete piacere vi suggerisco di vedere qui (pillola N°10) una piccola anticipazione.

Con me al Borgo Medievale, oltre ai circa 15 espositori, gli architetti di Officina 82 con l’installazione “Sistematica Pop”, suggeriranno un diverso percorso di visita al giardino attraverso gli usi popolari delle piante.

Il Borgo ospiterà anche il workshop di composizione floreale di Betti Calani, flower designer (ore 11.30-14 e 17 prenotazione consigliata).

La sera poi, ci attende un’evento davvero unico, il Flash Mob Cena in Bianco Torino! Ma questa è un’altra storia e presto vi racconterò cosa preparerò per l’occasione… qui  il mio suggerimento 2012.

sciroppo di papavero contro la tosse

11 giugno 2013 § 23 commenti

Impossibile rimanere indifferenti
dinnanzi alla bellezza di un campo di papaveri, quest’anno il rosso dei petali pare ancora più vivace, non ho resistito e finalmente mi sono ricordata di preparare in tempo uno sciroppo medicamentoso per la dispensa invernale, utile contro gli attacchi di tosse!

poppy

In Francia è chiamato coquelicot, non suona benissimo? I suoi petali sono utilizzati per gelatine e sciroppi, avevo assaggiato un’ottima gelèe casalinga servita su baguette calda e burro in un luogo d’incanto.

Papaver rhoeas

Ho provato la ricetta per ben tre volte con tempi differenti di infusione dei petali, il gusto finale è diverso dagli altri sciroppi che solitamente preparo con i fiori, rosa, violetta e sambuco. Come si dice da noi in Liguria è più “servego”, che si traduce forse in selvatico, ma se sciroppo medicamentoso deve essere…
Per coloro che sono preoccupati per il possibile utilizzo di questo fiore della famiglia delle Papaveraceae, niente paura, il papavero dei campi, Papaver rhoeas è innocuo e da non confondere col suo stretto parente Papaver somniferum. Siete ancora in tempo per preparare la vostra scorta domestica di sciroppo, quest’inverno potrà essere utile!!!

Syrup Papaver rhoeas

Ecco la ricetta:

Sciroppo di papavero per la tosse

in una grande pentola portare ad ebollizione 250 ml di acqua. A fuoco spento aggiungere 200 g di petali di papavero raccolti di prima mattina in una giornata di sole. Lasciate in infusione per 10 minuti coperto. Filtrare con un colino.
Pesare il succo e aggiungere lo zucchero pari quantità di zucchero semolato. Mescolare delicatamente e portare ad ebollizione. Fare cuocere a fuoco lento per 5 minuti e versare in una bottiglia sterilizzata in precedenza.
Si conserva per un anno in un luogo fresco e asciutto.

non poteva mancare l’etichetta…

etichette sciroppo di papavero

da scaricare qui

Attenzione
Raccogliete i papaveri nel vostro giardino o in campi non trattati e lontano da strade trafficate.

Dove sono?

Stai esplorando le voci con il tag sciroppo su aboutgarden.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: