potatura del lillà

17 maggio 2017 § Lascia un commento

E’ questo il momento giusto per potare il tuo lillà!

IMG_6297

Alla fine della fioritura, tra maggio e giugno. Elimina tutti gli steli sfioriti con un taglio netto ed accorcia i rami troppo lunghi o che si incrociano el ibera il centro della pianta affinché possa circolare bene l’aria.

potatura Lillà

Gli inglesi chiamano l’operazione tipping off ,  la potatura necessaria perchè favorisce lo sviluppo di nuovi getti fioriferi che ti regaleranno splendide fioriture la prossima primavera e contribuisce a mantenere la forma compatta dell’arbusto. Eliminate circa un terzo della vegetazione cercando di mantenere il giusto equilibrio tra rami nuovi e vecchi.

materiale di risulta da potatura lillà

Attenzione a non lavorare di cesoia troppo tardi, rischieresti di asportare porzioni della nuova vegetazione per non compromettere la prossima fioritura.

libro lillà

Se volete approfondire la vostra conoscenza sui lillà, vi consiglio l’ottimo libro che fa parte anche della mia biblioteca verde Lillà di Edagricole.

Annunci

composizioni con il lillà

27 aprile 2016 § 4 commenti

Ogni anno aspetto con impazienza la fioritura del lillà,
generoso mi ripaga dell’attesa ma troppo breve è purtroppo il suo incanto. Profuma l’aria di romantici pensieri e non c’è forse pianta che eguagli la languida atmosfera che riesce a regalare quando è in fiore. Arbusto di grande fascino e delicatezza, Syringa vulgaris con il suo corretto nome latino, meriterebbe di essere più spesso adoperato in giardino e per meglio apprezzare a primavera la sua presenza, riservategli un posto non lontano da casa.

vaso mughetto e lillà <3 aboutgarden

Nel mio bosco-giardino con il tempo ho aggiunto a Syringa vulgaris ‘Marechal Lannes’ a fiori stradoppi e molto profumata e alla specie selvatica a fiore bianco già esistenti, altre varietà adatte anche ad essere coltivate in vaso sul terrazzo in quanto non superano la dimensione dei 2 metri di altezza e presentano fogliame interessante e minuto come S.x laciniata e S. meyeri ‘Palibin’.

lillà <3 aboutgarden

Raccolgo i fiori di lillà per gioire di una composizione, anche se so che avrà vita breve mi piace trovare nuove soluzioni per ospitarli magari in vecchi contenitori che hanno una storia da raccontare o valorizzarli intrecciando corone o ghirlande, bastano tre o quattro rami fioriti per regalare emozioni.

composizioni con lillà

cosa occorre

rami di lillà fioriti

vasi, vecchi barattoli, teiere o quello che la votra fantasia vi suggerisce.

Le infiorescenze devono essere colte quando i fiorellini più bassi sono bene aperti e i piccoli in alto ancora chiusi, rimuovete il fogliame dal gambo tranne le foglie vicine le teste, spaccate o fendete a croce la cima dello stelo dopo averlo scortecciato. Scegliete il contenitore che più vi piace e immergete i rami fioriti così preparati in abbondante acqua fredda. Il lillà non ama essere utilizzato in decorazioni che prevedono l’uso dell’oasis, la spugna da fioristi non è in grado infatti di fornire sufficiente idratazione. Per prolungare la durata dei fiori recisi potete infine aggiungere all’acqua acido citrico, un conservante naturale da acquistare in farmacia e miscelare in soluzione di 10 grammi per litro d’acqua o semplicemente del succo di limone.

Assieme al lillà o aggiunto qualche fiore di mughetto e vi lascio immaginare il profumo che emana questo bouquet!
per suggerimenti di coltivazione del lillà leggi questo post.

romantico Lillà

27 aprile 2012 § 24 commenti

Ogni anno aspetto con impazienza la sua fioritura,
generoso mi ripaga dell’attesa ma troppo breve è il suo incanto.
Arbusto di grande fascino e delicatezza, Syringa vulgaris meriterebbe di essere più spesso adoperato in giardino riservandogli un posto non lontano da casa per apprezzare a primavera, il profumo e la grazia della sua fioritura.

E’ una di quelle piante che fanno parte dei giardini della memoria, evocano il passato e sono sinonimo di romanticismo perfetto per il giardino Shabby Chic!.

Brevi note colturali:

Syringa vulgaris
Di facile coltivazione, il Lillà tollera la mezz’ombra e ben si adatta all’esposizione soleggiata purchè gli si fornisca in estate un apporto idrico supplementare. Ama i terreni argillosi profondi e pesanti.
Per assicurare ogni anno abbondanti fioriture è necessario provvedere alla rimozione delle infiorescenze appena appassite.
Bello come esemplare isolato, è altrettanto apprezzato per formare siepi mescolato ad altri arbusti profumati formerà presto una bellissima macchia grazie alla sua forte capacità pollonante.

Proprio i polloni forniranno nuova vegetazione per la moltiplicazione che può avvenire anche per talea semilegnosa con tallone, da prelevarsi in estate. Si pianta poi  in un miscuglio di torba e sabbia e si interra l’anno successivo.

 

 

Dove sono?

Stai esplorando le voci con il tag Syringa vulgaris su aboutgarden.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: