DIY: piano lavoro per rinvasi e trapianti (Potting Bench)

29 marzo 2017 § 2 commenti

Per alcune operazioni di giardinaggio
è utile lavorare sopra una piano con bordi rialzati per non disperdere la terra e altro materiale.

piano lavoro green

In commercio esistono apposite e diverse soluzioni che perlopiù sono in plastica che non possono certo competere quelle in legno che sono spesso adagiate sui bancali delle più belle conservatories inglesi e francesi. Anche se hai poca dimestichezza con la falegnameria sarà davvero semplice da realizzare!

Occorrente:

  • 1 tavola in abete 50×70 cm
  • 2 pezzi di tavola di abete 50×14 cm
  • 1 pezzo di tavola di abete 68×14 cm
  • Colla vinilica Viti da legno, passo stretto lunghe 3,5 centimetri
  • Cacciavite Sega a mano o seghetto alternativo
  • Raspa
  • Certa vetro fine è più grossolana
  • Aceto di vino bianco
  • Paglietta di ferro (per lavare le pentole)

materiale piano lavoro green

prime fasi piano lavoro green

Dal fai da te di fiducia, fatti tagliare su misura i pezzi di legno di abete scelti nello spessore di 2 centimetri.

Segna con la matita la diagonale che taglia l’angolo dei due pezzi più corti e con la sega (possibilmente con lama da ferro) elimina la parte eccedente.

incollare assi piano lavoro green

Incolla con la colla vinilica i pezzi di abete alla tavola più grande creando su tre lati dei bordi verticali. Attendi che la colla sia asciutta prima di girare sotto-sopra il lavoro e lungo il perimetro avvitare le viti in punti equidistanti. Se possiedi un piccolo trapano, per agevolare l’operazione ed evitare che il legno si spacchi, prepara prima un invito con una punta più piccola del passo della vite utilizzata.

invecchiare piano lavoro green

Con la raspa e successivamente con la carta vetro, leviga tutti i bordi. Per regalare un aspetto più vissuto al tuo piano di lavoro, con il pennello coloralo con una soluzione ottenuta lasciando per qualche ora in un po’ di aceto bianco una paglietta di ferro. A seconda di quanto tempo lascerai la paglietta nell’aceto otterrai una tinta più o meno intensa.

scritto per VERDE FACILE primavera 2017

Annunci

perché amo casa facile

15 febbraio 2015 § 9 commenti

Il tempo che dedico alla lettura di una rivista
è uno dei miei piccoli irrinunciabili piaceri. La domenica mattina o la sera, se non faccio troppo tardi a lavorare, sono i momenti in cui riesco a sfogliare i magazine preferiti, quelli che raccontano di case e di giardini o di piante e di fiori. Fanno sognare, accendono desideri e mi ispirano talvolta malsani desideri…

casa facile magazine

 

Alterno riviste che propongono uno stile più country ad altre di tendenza design, amo mescolare i gusti e personalizzare la casa, quando lavoravo nel mondo della moda mi definirono eclettica e ne capii il senso solo più tardi, imparando a conoscermi. In casa mia convivono felici poltrone Wassily con tappeti in sisal di Ikea, vecchi tavolini in ferro da bistrot e sedie Celestina di Zanotta.

Amo Casa Facile perché è una rivista eclettica, come me. Nelle sue pagine scopro nuove proposte dal mondo e trovo gradite conferme, è fresca e ricca di spunti e idee. Amo soprattutto lo confesso, l’allegato Verde Facile, ogni stagione si apre con la sua lettura ed è sempre caccia grossa in edicola perché subito esaurito!

verde facile magazine

Con questo post partecipo al concorso diventa blogger CF Style, ho deciso di provare anch’io! Ora corro a preparare i documenti, mi rimangono pochi minuti prima dello scadere del tempo utile all’invio.

Dove sono?

Stai esplorando le voci con il tag Verde Facile su aboutgarden.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: