green packaging for Christmas

18 dicembre 2012 § 49 commenti

Preparare un pacchetto regalo
può trasformarsi in un’azione green, un’occasione per sottolineare il rispetto e l’amore per la natura, scegliendo materiali ecosostenibili sicuramente low-cost e di facile reperibilità.

cesto regali

avvolgi i tuoi regali con carta artigianale, carta da pacco, carta paglia, da fotocopie o pagine di vecchi libri ma anche con cartine stradali, carte geografiche o spartiti musicali…

…e poi spago, corda o fettuccia di cotone per legare.

pacchetti regalo

 

un rametto di pino, una foglia, una piccola pigna, qualche bacca rossa o altri elementi naturali seguendo il gusto personale o ricercando per ognuno il preciso significato simbolico, per rendere il regalo ancora più unico!

AGRIFOGLIOIlex aquifolium – lungimiranza
ABETEAbies alba– elevazione
ALLOROLaurus nobilis – gloria e successo
OLIVOOlea europaea– pace, giustizia e sapienza
PINOPinus Linneo– immortalità, speranza, pietà
VISCHIOViscum album – vittoria
GINCOGinkgo Biloba – albero della vita
BACCHE di ROSA – Cinorridi – speranza, serenità

le foglie e i rametti sono legati con il loro gambo, per gli altri materiali occorre prepararne uno, seguendo le istruzioni appena apprese dal floral designer Marco Segantin durante lo speciale fine settimana come ambassador a “Torino coi fiocchi”.

pigne collage

fil di ferro fatto passare tra le brattee della pigna, le due estremità si torcono a formare un piccolo gambo.

Quest’anno la maggior parte dei miei pacchetti saranno impreziositi da mazzetti di rossi cinorrodi di Rosa canina, segno di speranza per una vita migliore e più serena oltre che di pace!

per voi una tag con un mio acquarello

Christmas tag

Con questo post partecipo alla bella iniziativa che condivido con altre creative di cui vi invito a visitare i blog!

banner fiocchi-verdi-1 copia

elicreashabby
charming country

cream life
creamaricrea
delizie in giardino
la buca delle fate
la gallinella bianca
lagatta sul tetto
maison charmante
passeggiando in giardino
shabby soul
sweetness to create

aderisco inoltre al Natale in soffitta dove ritrovo con piacere le compagne dello scorso anno! vi inviato ad andare a trovarle…

Annunci

DIY: corona di corbezzolo a Natale

11 dicembre 2012 § 52 commenti

vi siete mai soffermati a pensare
che la maggior parte delle decorazioni natalizie prevedono l’uso di elementi vegetali?
L’albero, grande e discusso protagonista sia esso abete, pino, picea, le corone e le ghirlande e persino il presepe, non c’è presepe senza muschio.

Possiamo preparare le decorazioni per le feste utilizzando ciò che è disponibile in giardino, non necessariamente devono essere fronde provenienti dalla conifere, alloro, olivo, corbezzolo, ligustro, lentisco sono ottimi materiali low-cost tipici della nostra macchia mediterranea e più facilmente reperibili.

Casa in Fiore dicembre 2012

Casa in Fiore di dicembre ospita un mio articolo con vari suggerimenti e spunti decorativi per la tavola delle feste.

Christmas wreath

Come centrotavola, una vecchia alzatina in ceramica bianca ospita una corona di foglie di corbezzolo, una candela color del caramello, in cera d’api dono di Elisa, e una ghirlanda di stelle in glitter argentato.

corona di corbezzolo

La base della corona è formata da un tralcio intrecciato di rami flessibili di Clematis vitalba (leggi qui), sono ottimi anche quelli di glicine o di vite. Con il fil di ferro dei fioristi, fissare i rametti di sempreverde corbezzolo, Arbutus unedo.

Porre la candela al centro dell’alzatina all’interno della corona verde riempiendo gli spazi vuoti con il muschio stabilizzato.

stelline glitter

Ritagliare le stelline dal cartoncino (qui) e stendere la colla in stick per far aderire il glitter. Incollare infine le stelline su un filo di corda naturale e avvolgere la ghirlandina appena preparata alla candela.

Completare a piacere con palline di vetro color perla e argento fissate alla corona con un nastrino di raso.

per le stelline ho preparato il disegno pronto da scaricare
qui

stellina

Per altre suggestioni e approfondimenti  invito a leggere tutto l’articolo che trovate in edicola su Casa in Fiore a soli 2 Euro.

Per imparare invece a creare una corona di stampo nordico seguite in questo  video le istruzioni del Flower design Marco Segantin.

 

DIY: small cones for Christmas balls

27 novembre 2012 § 38 commenti

Gli alberi sono presenze importanti nell’ecosistema naturale,
creano preziose sinergie , definiscono lo spazio, esercitano un fascino magico e particolare e ogni specie ha precise peculiarità che meritano essere conosciute per apprezzarne ancora più la pregiata valenza. Si costruisce spesso il giardino attorno alla loro figura, creature verdi, personaggi da rispettare e da amare che a volte troviamo in eredità e spesso ci legano a ricordi del passato o possono invece segnare quelli del futuro. Impariamo a distinguere gli alberi che ci circondano per scoprirne le tante virtù.

Nel mio bosco-giardino assieme ai tanti castagni, alcuni alberi di Ontano nero Alnus glutinosa (L.) hanno colonizzato la piccola riva del rigagnolo che bagna la prima fascia boschiva. La natura ha scelto il luogo di impianto, qualche seme trasportato dal vento o da un uccellino ha germogliato dove vi è più bisogno del loro intervento. Svolgono infatti funzione di consolidamento delle sponde dei corsi d’acqua e il loro legname non marcescente è da sempre utilizzato per lavori di opere di manufatti sommersi. Tutta Venezia è sostenuta da palificazioni in ontano. Un’amica restauratrice mi ha raccontato che è legno apprezzato per lavori di tornitura in quanto semiduro e presenta poche nodosità.

Questo albero fruttifica con piccole pigne che contengono preziose sostanze umiche e tannino che depurano naturalmente le acque e sono utilizzate da chi possiede un acquario in quanto proteggono e curano in modo naturale i pesci. Io non possiedo un acquario ma ho sempre raccolto in ottobre/novembre le pigne cadute dai miei alberi di Ontano in quanto sono molto belle da usare nelle decorazioni.

Sparse su una corona di rami intrecciati o fissate con colla a caldo su una sfera di polistirolo come ad esempio nel mio piccolo progetto dedicato al prossimo Natale.

sfere realizzate per Memoires de Noel – credit tuttoleo.it

Con questo post patecipo alla bella iniziativa che condivido con altre creative di cui vi invito a visitare i blog!

cream life
creamaricrea
delizie in giardino

la buca delle fate
la gallinella bianca
lagatta sul tetto
giatosalò

maison charmante
shabby soul
sweetness to create

aderisco inoltre al Natale in soffitta dove ritrovo con piacere le compagne dello scorso anno! vi inviato ad andare a trovarle…

olive, oil and decorations for Christmas

20 novembre 2012 § 45 commenti

L’olivo

Simbolo di spiritualità e sacralità,  l’olivo è pianta che identifica la pace, con questa permessa merita dunque di essere anche protagonista nella casa delle feste.

In questo periodo dell’anno, dopo che ci ha regalato i suoi preziosi frutti, le sue fronde vengono necessariamente potate e possono diventare materiale utile per le decorazioni. In Francia e nel nord Europa è molto utilizzato per la bella colorazione glauca pallida che si accosta perfettamente alla tradizionale tavolozza natalizia che gioca sui toni dell’argento, del bianco e del rosso

Le decorazioni

Una gruccia di metallo trasformata in un cuore sul quale sono fermati, da un po’ di fil di ferro da fioraio, tralci freschi di olivo .

La luce delle candele, il calore del legno i colori neutri contribuiscono a crerare la giusta atmosfera. Alcuni gomitoli di spago nascondono un piccolo bicchiere con poca acqua per ospitare qualche rametto.

L’olio

Frantoi a pieno regime per trasformare i frutti nell’olio più genuino. Ho disegnato le etichette per le bottiglie dei tanti amici che hanno la fortuna di poter produrre tanta bontà.

clicca qui per scaricarle!

Con questo post patecipo alla bella iniziativa che condivido con altre creative di cui vi invito a visitare i blog!

cream life
creamaricrea
la buca delle fate
la gallinella bianca
lagatta sul tetto
maison charmante
shabby soul
sweetness to create

 

Dove sono?

Stai esplorando le voci con il tag waiting for Christmas su aboutgarden.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: